News LIVE
Serie A

Mourinho striglia i suoi: "Ho visto subito difficoltà da parte di alcuni"

20:33 CET 13/03/22
Mourinho Roma Serie A
Il tecnico della Roma ha parlato al termine della gara pareggiata contro l'Udinese: "Non possiamo sceglierci le gare, l'ho detto più volte ai miei".

Un punto contro l'Udinese ed ennesimo risultato positivo per la Roma. In vista del ritorno degli ottavi di Conference League contro il Vitesse e del Derby previsto nel prossimo turno di campionato, la formazione giallorossa strappa un pari alla Dacia Arena nel finale, mantenendo stabile la propria classifica.

Partita dura per la Roma, salvata da Rui Patricio e dal legno di Makengo, riuscita comunque a tornare nella Capitale con un prezioso punto in vista di una quattro giorni decisiva. Un pareggio, insomma, ottenuto con le unghie e con i denti, essenziale per tenere alta la fiducia della squadra in questo marzo.

Al termine della gara Mourinho ha parlato così:

"Non mi aspettavo una partita diversa, ho capito dopo pochi minuti che non avevo sbagliato la mia analisi. Siamo entrati nel gioco solamente con i cambi, con energia. Ho visto da parte di qualche giocatore la difficoltà di entrare nel ritmo partita".

Il tecnico della Roma ha evidenziato di aver subito capito i problemi di alcuni suoi giocatori:

"Basta guardare due-tre minuti il body language di due, tre di loro e capisci subito. Purtroppo ho capito supito dal loro body language sempre che non avevano intensità e forza mentale. Io la stanchezza la sento dopo le partite, qualche mio giocatore prima".

Il pareggio non ha certo accontentato Mourinho:

"Dobbiamo migliorare. Abbiamo perso a Verona, a Venezia, abbiamo pareggiato oggi. Ho detto ai giocatori diverse volte che non possiamo scegliere le partite, dicendo che una è più importante dell'altra. Dobbiamo avere la forza mentale e migliorare in questo aspetto. Se ci fossero stati trenta minuti di gioco reale si sarebbe giocato fino a mezzanotte. Loro sono forti in questo".

Ora il Vitesse, giovedì. Dunque la Lazio, domenica. Due sfide che posso cambiare stagione e umore della piazza, in vista del finale di stagione e della creazione di un futuro. Mourinho al lavoro: si fa sul serio con Europa League e Derby capitolino poi.