Spalletti applaude il Napoli: "I ragazzi devono essere pronti a distruggersi sul campo"

Luciano Spalletti Napoli Ajax Champions League
Getty
Le parole del tecnico azzurro dopo l'ennesima vittoria per il Napoli: 3-0 alla Cremonese e fuga in testa alla classifica.

In attesa dell'Inter, in campo a Marassi contro la Sampdoria, il Napoli si porta a +16 sui nerazzurri e a diciotto lunghezze dal gruppetto di squadre al terzo posto. Ennesima vittoria per i partenopei, che superano anche la Cremonese continuando a fuggire in classifica.

Ancora una volta a portare i tre punti al team Spalletti ci hanno pensato Kvaratskhelia, nel giorno del 22esimo compleanno, e il capocannoniere della Serie A, Osimhen. Un goal per tempo e Stadio Maradona nuovamente in festa per gli azzurri.

Per la Cremonese, fanalino di coda, continua invece la propria stagione in Serie A senza successi, mentre nelle prossime settimane dovrà invece vedersela con la Fiorentina in semifinale di Coppa Italia. Dopo aver eliminato oltre alla Roma proprio il Napoli.

L'articolo prosegue qui sotto
"Come faccio a tenere tutti sul pezzo? Ci tiene sul pezzo la città e i tifosi" ha detto Spalletti a fine gara. "Certo nel primo tempo abbiamo perso energie per la nostra difficoltà di tenere palla. Nel secondo tempo molto meglio, abbiamo fatto girare la palla molto meglio. Ho applaudito perchè quella è la nostra squadra".

Spalletti applaude l'atteggiamento del suo Napoli:

"La disponibilità dei ragazzi in questo modo è totale. Abbiamo bravi ragazzi, si allenano tutti bene per spendere delle corse per aiutare la squadra. Devono essere pronti a distruggersi sul campo per un risultato. Per noi può fare la differenza".

In archivio la vittoria contro la Cremonese, il Napoli se la vedrà al Mapei contro il Sassuolo prima di iniziare la fase ad eliminazione diretta di Champions: contro l'EIntracht Francoforte per un altro sogno.

Chiudi