News LIVE
Europa League

Spalletti verso Napoli-Leicester: "Osimhen? Cercheremo di accorciare i tempi di recupero"

14:47 CET 08/12/21
Luciano Spalletti Inter Napoli Serie A
Luciano Spalletti parla alla vigilia di Napoli-Leicester: "Dobbiamo restare lucidi. Senza i risultati, la divisa si fa più pesante".

Il Napoli ha bisogno della vittoria al 'Maradona' per superare la fase a gironi di Europa League e accedere a quella ad eliminazione diretta. I partenopei si giocano tutto negli ultimi 90 minuti contro la capolista del Gruppo C, il Leicester, a quota 8. Le 'Foxes' hanno un punto di vantaggio su Spartak Mosca e Napoli e due sul Legia Varsavia.

Alla vigilia del match, Luciano Spalletti è intervenuto in conferenza stampa per presentare i temi dell'incontro.

"Non cambierà nulla nella gestione, devo preoccuparmi solo dei valori morali dei ragazzi, dell'energia che devono esprimere nello spogliatoio per mantenere la schiena dritta e non accettare le situazioni negative. Da questo punto di vista i miei calciatori sono in salute, non devo cambiare nulla. E' normale che, quando mancano i risultati, la divisa del Napoli diventi un po' più pesante: serve forza mentale per rimanere lucidi".

Osimhen è tornato a correre, seppur in maniera blanda, sul campo d'allenamento.

"Lo solleciteremo ogni giorno e vedremo che risposte darà. I tempi di recupero si definiranno in base alla sua reazione. Conoscendolo bene, siamo fiduciosi sul fatto che il recupero possa avvenire il prima possibile. Chiaro che la situazione andrà tutelata, ma cercheremo comunque di accorciare i tempi per quanto sarà possibile".

Per il Napoli ogni partita ha l'importanza pari a quella di una finale.

"Per noi ogni gara è da dentro o fuori, anche quelle che all'apparenza non lo sembrano. Questa lo è a prescindere. La partita con l'Atalanta devo farla vedere bene, affinché il risultato non pesi più della realtà, della qualità mostrata in campo. Per come eravamo messi, preferisco essere soddisfatto della prestazione più che amareggiato per la sconfitta: poi è chiaro che ci sono gli episodi e vanno sfruttati, ma la gara l'abbiamo fatta pari pari agli avversari".

L'emergenza non permette di compiere scelte di formazione cautelative.

"Domani saremo in quattordici. Secondo voi Elmas ha giocato poco? Io dico che invece ha giocato tanto, ha fatto sette partite piene con la Macedonia del Nord a differenza di Mario Rui, che col Portogallo non è stato impiegato. Lo stesso dicasi per Di Lorenzo. Bisogna avere una rosa in grado di sopperire a queste difficoltà che colpiscono tutti. Poi si aggiungono anche i casi di Covid e il quadro è completo".

Fabian e Insigne proveranno a recuperare per l'Empoli, Manolas si siederà in panchina. Ghoulam è quasi pronto.

"Certo, proveremo a recuperarli per domenica. Non sarà facile ma ci proveremo, faremo tutto il possibile".
"In virtù del problema che ha avuto, Manolas non può avere i 90 minuti nelle gambe. Verrà con noi in panchina e, nel caso, potrà anche entrare. Bisogna vedere se l'infortunio si riacutizzerà oppure no".
"Ghoulam è quasi pronto, ha espresso un valore utile affinché venisse preso in considerazione da me".

Un'eventuale eliminazione sarebbe un debito contratto con la tifoseria.

"Se si esce dall'Europa non bisogna dare nulla alla società, non abbiamo debiti con nessuno... Ma c'è un discorso di moralità con i tifosi: questo rimarrà sul curriculum, ci sarà scritto che quell'anno sei uscito ai gironi di Europa League".