News LIVE
Serie A

Serie A, 17ª giornata: risultati e marcatori

14:28 CET 12/12/21
Torino celebrates goal against Bologna Serie A
La Fiorentina supera in scioltezza la Salernitana per 4-0 e continua la sua corsa verso un posto in Europa. Il Torino supera di misura il Bologna.

DOMENICA 12 DICEMBRE ORE 20:45

INTER-CAGLIARI 4-0

MARCATORI: 29' Martinez, 51' Sanchez, 66' Calhanoglu, 68' Martinez

L’Inter supera anche l’ostacolo Cagliari e si riscopre da sola in vetta alla classifica di Serie A a +1 sul Milan. Gara senza storia quella del Giuseppe Meazza con i nerazzurri che si sono assicurati il bottino pieno con il minimo sforzo. Ad aprire le marcature è stato Lautaro Martinez che, con un colpo di testa battuto da Calhanoglu, al 29’ non ha lasciato scampo a Cragno. Al 44’ lo stesso Lautaro si incarica della battuta di un calcio di rigore assegnato per un fallo su Dumfries in area, ma la sua conclusione viene respinta da Cragno. Nella ripresa, al 51’, è Sanchez a raddoppiare, mentre tra il 66’ ed il 68’ sono prima Calhanoglu con un gran destro dal limite e poi ancora Lautaro, a segnare i goal che valgono in poker nerazzurro.

INTER (3-5-2): Handanovic 6; Skriniar 6.5, De Vrij 6.5, Bastoni 6.5; Dumfries 7 (72' Dimarco 6), Barella 7.5, Brozovic 6.5 (72' Vidal s.v.), Calhanoglu 7 (75' Sensi s.v.), Perisic 6.5 (82' Zanotti s.v.); Sanchez 7, Martinez 7 (72' Satriano 6). All. Inzaghi

CAGLIARI (3-5-2): Cragno 7.5; Caceres 5.5 (70' Zappa 6), Godin 5, Carboni 5 (82' Obert s.v.); Bellanova 5.5, Deiola 5 (82' Oliva s.v.), Marin 5.5, Grassi 5(58' Lykogiannis 5), Dalbert 5; Keita 5 (70' Pavoletti 5.5), Joao Pedro 5. All. Mazzarri

Arbitro: Marchetti

Ammoniti: Martinez (I), Cragno (C), Deiola (C)

Espulsi: nessuno

DOMENICA 12 DICEMBRE ORE 18:00

NAPOLI-EMPOLI 0-1

MARCATORI: 71’ Cutrone

E’ l’Empoli a compiere una delle imprese più importanti del diciassettesimo turno di campionato. La compagine toscana, grande rivelazione del torneo, è riuscita ad imporsi sul campo del Napoli mettendo così in cascina i punti che la lanciano a quota 26 in classifica. Al ‘Diego Armando Maradona’ a decidere è stata una rete siglata nella ripresa da Cutrone che al 71’ ha battuto Ospina con un fortunoso colpo di testa dopo un incredibile batti e ribatti in area. Il Napoli può recriminare per i legni colpiti da Elmas e Petagna.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina 6, Di Lorenzo 6, Rrahmani 6, Juan Jesus 6, Mario Rui 5.5; Demme 6 (63' Anguissa 5.5), Zielinski 6 (22' Insigne 5.5); Lozano 5.5 (63' Politano 6), Ounas 6, Elmas 6 (87' Malcuit sv); Mertens 5.5 (63' Petagna 6). Allenatore: Spalletti

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario 6.5; Stojanovic 6, Ismajli 6, Luperto 6 (81' Viti sv), Parisi 6.5; Henderson 6 (67' Haas 6), Stulac 5.5 (67' Ricci 6), Zurkowski 6.5 (79' Bandinelli 6); Bajrami 6 (67' Di Francesco 6); Cutrone 7, Pinamonti 6. Allenatore: Andreazzoli

Arbitro: Marinelli

Ammoniti: Zurkowski (C)

Espulsi: nessuno

DOMENICA 12 DICEMBRE ORE 18:00

SASSUOLO-LAZIO 2-1

MARCATORI: 6’ Zaccagni (L), 63’ Berardi (S), Raspadori (S)

Il Sassuolo torna alla vittoria in campionato superando 2-1 in rimonta la Lazio. Al Mapei Stadium ospiti in vantaggio già al 6’ grazie a Zaccagni che, servito da Pedro, non ha avuto problemi dall’interno dell’area a battere Consigli. Nella ripresa, al 63’, il pareggio neroverde con Berardi che prima si è liberato al limite dell’area e poi ha trafitto Strakosha con un gran sinistro a giro. Al 69’ il sorpasso del Sassuolo con un bel destro di Raspadori.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli 6; Toljan 6,5, Chiriches 7, Ferrari 6 (73’ Ayhan 5), Rogerio 6,5; Frattesi 7, Lopez 6,5, Traoré 6 (73’ Henrique 6); Berardi 7,5 (80’ Defrel sv), Scamacca 6,5 (80’ Boga sv), Raspadori 7 (89’ Muldur sv). All. Dionisi

LAZIO (4-3-3): Strakosha 5, Hysaj 6 (79’ Muriqi 6), Luiz Felipe 6, Acerbi 5, Marusic 5 ; Akpa Akpro 5 (72’ A. Anderson 6), Cataldi 6 (79’ Leiva sv), Basic 5,5; Pedro 6,5 (46’ Felipe Anderson 5), Immobile 4,5, Zaccagni 6 (65’ Lazzari 5). All. Sarri

Arbitro: Sozza

Ammoniti: Marusic (L), A. Anderson (L), Berardi (S)

Espulsi: Ayhan (S)

DOMENICA 12 DICEMBRE ORE 15

VERONA-ATALANTA 1-2

MARCATORI: 22' Simeone (V), 37' Miranchuk (A), 62' Koopmeiners (A)

L'Atalanta rosicchia altri due punti al Milan grazie alla rimonta del 'Bentegodi' di Verona: scaligeri in vantaggio con Simeone (non perfetto Musso nella circostanza) e ripresi dalla prima gioia in campionato per Miranchuk che fa 1-1. Il raddoppio atalantino è ad opera di Koopmeiners, fortunato nel trovare la deviazione decisiva di Tameze che spiazza Montipò.

VERONA (3-4-2-1): Montipò 6.5; Casale 6.5, Magnani 6.5 (71' Sutalo 5.5), Ceccherini 5.5 (81' Cancellieri sv); Faraoni 6.5, Tameze 5.5, Ilic 5.5 (60' Veloso 6), Lazovic 6; Lasagna 5.5 (60' Bessa 6), Caprari 5.5; Simeone 7. All. Tudor.

ATALANTA (3-4-2-1): Musso 5.5; Toloi 6.5, Demiral 6, Djimsiti 5.5; Zappacosta 6 (46' Hateboer 6), De Roon 6, Koopmeiners 6.5, Pezzella 6.5 (85' Palomino sv); Pasalic 6.5 (56' Zapata 6), Miranchuk 7 (78' Pessina sv); Muriel 5.5 (56' Ilicic 6). All. Gasperini

Arbitro: Sacchi

Ammoniti: Ceccherini (V), Zapata (A), Tudor (V), Caprari (V)

Espulsi: nessuno

DOMENICA 12 DICEMBRE ORE 12:30

TORINO-BOLOGNA 2-1

MARCATORI: 24' Sanabria (T), 69' aut. Soumaoro (T), 79' rig. Orsolini (B)

Il Torino torna a vincere dopo tre partite e sale a 22 punti, due in meno del Bologna, sconfitto in casa: partenza a razzo degli uomini di Juric, avanti con Sanabria che sfrutta uno scivolone di Medel dopo l'errore di Skov Olsen, pressato dall'ottimo Lukic. Il raddoppio è un'autorete di Soumaoro che devia sui piedi di Skorupski un tiro di Pobega indirizzato sul fondo. Il finale si accende grazie al rigore concesso per fallo di Milinkovic-Savic su Sansone: dal dischetto Orsolini sigla la sua prima rete in questo campionato, che però non basta per evitare la sconfitta.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic 5.5; Zima 6, Bremer 6.5, Rodriguez 6 (46' Buongiorno 6); Singo 6.5, Lukic 7, Pobega 6.5, Vojvoda 6; Praet 6.5, Pjaca 6 (83' Brekalo sv); Sanabria 7 (88' Zaza sv). All. Juric.

BOLOGNA (3-4-2-1): Skorupski 7; Soumaoro 5, Medel 5.5, Theate 5 (84' Vignato sv); De Silvestri 6, Soriano 5 (76' Orsolini 6.5), Svanberg 5.5, Hickey 5.5; Skov Olsen 5 (67' Viola 6), Barrow 5.5 (67' Sansone 6.5); Arnautovic 5.5 (76' Santander 6). All. Mihajlovic.

Arbitro: Dionisi

Ammoniti: Theate (B), Sanabria (T), Soumaoro (B), Soriano (B), Milinkovic-Savic (T), De Silvestri (B)

Espulsi: nessuno

SABATO 11 DICEMBRE ORE 20:45

UDINESE-MILAN 1-1

MARCATORI: 17' Beto (U), 92' Ibrahimovic (M)

Buona la prima sulla panchina dell'Udinese per Cioffi, che però avrebbe potuto essere buonissima: colpa dell'invenzione nel finale di Ibrahimovic che salva il Milan, passato in svantaggio dopo il primo quarto d'ora con Beto. Espulso nel recupero Success, punito per aver colpito volontariamente Florenzi nel parapiglia finale. 39 punti per i rossoneri, i bianconeri salgono a 17.

UDINESE (3-5-2): Silvestri 6; Perez 6, Becao 6.5, Nuytinck 5.5; Molina 6.5, Arslan 6.5 (70' Jajalo 5.5), Walace 7, Makengo 6, Udogie 6 (61' Zeegelaar 6); Deulofeu 6.5 (70' Success 4.5), Beto 7. All. Cioffi.

MILAN (4-2-3-1): Maignan 6; Florenzi 5.5, Tomori 5, Romagnoli 5.5, Theo Hernandez 5; Bakayoko 5 (46' Kessié 6), Bennacer 5 (46' Tonali 6.5); Saelemaekers 5.5 (69' Castillejo 5.5), Diaz 5 (81' Maldini sv), Krunic 5 (46' Messias 6); Ibrahimovic 7. All. Pioli.

Arbitro: Fourneau

Ammoniti: Perez (U), Deulofeu (U), Castillejo (M), Zeegelaar (U)

Espulsi: Success (U) al 95'

SABATO 11 DICEMBRE ORE 18

VENEZIA-JUVENTUS 1-1

MARCATORI: 32’ Morata (J), 55’ Aramu (V)

La Juventus si vede sorpassare dalla Fiorentina in virtù dell'1-1 del 'Penzo' contro un Venezia capace di non demoralizzarsi dopo l'incredibile sconfitta nel derby col Verona: di Morata il vantaggio ospite con un tocco d'esterno sul primo palo, Aramu rimette le cose a posto per i padroni di casa con un preciso mancino scoccato dal limite dell'area. Infortunio per Dybala, delusione Kaio Jorge.

VENEZIA (4-3-3) Romero 6.5; Ebuehi 6 (78’ Mazzocchi s.v.), Caldara 5.5, Modolo 5.5, Haps 6.5; Crnigoj 6 (78’ Peretz s.v.), Busio 6.5, Ampadu 5.5 (64’ Tessmann 6); Aramu 7, Henry 6 (78’ Forte s.v.), Johnsen 5.5 (57’ Kiyine 6). All. Zanetti

JUVENTUS (4-2-3-1) Szczesny 6; De Sciglio 5.5, Bonucci 6, De Ligt 6.5, Pellegrini 7 (76’ Alex Sandro 5.5); Locatelli 6 (86’ Soulé s.v.), Rabiot 5; Cuadrado 5.5, Dybala s.v. (11’ Kaio Jorge 5.5), (76’ Kean 5), Bernardeschi 6 (76’ Bentancur 5.5); Morata 6.5. All. Allegri

Arbitro: Valeri

Ammoniti: Modolo (V), Caldara (V), Ampadu (V), Kiyine (V), Pellegrini (J), Bernardeschi (J) Espulsi: nessuno

SABATO 11 DICEMBRE ORE 15

FIORENTINA-SALERNITANA 4-0

MARCATORI: 31' Bonaventura, 51', 84' Vlahovic, 90' Maleh

La Fiorentina trionfa in casa sulla Salernitana. La squadra di Italiano segna quattro goal, di cui due del solito Vlahovic, e continua la sua rincorsa verso un posto utile per il ritorno in una competizione europea. Di Bonaventura e Maleh le altre due reti viola. Sempre più disperata la situazione per la Salernitana, ultima a 8 punti in classifica.

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano 6; Odriozola 6.5 (87' Venuti sv), Milenkovic 6 (46' Igor), Martinez Quarta 6.5, Biraghi 6.5 (87' Terzic sv); Bonaventura 7, Torreira 7, Duncan 6.5 (79' Maleh 6.5); Callejon 6 (72' Sottil 7), Vlahovic 8, Gonzalez 6. All. Italiano

SALERNITANA (4-4-2): Belec 4.5; Veseli 5 (46' Delli Carri), Bogdan 5, Gyomber 4.5, Ranieri 5 (90' +1 Jaroszynski sv); Kechrida, L. Coulibaly 5.5, Obi 5 (62' Schiavone 5), Kastanos 5 (52' Bonazzoli 5); Simy 5.5, Ribery 5 (90'+1 Di Tacchio sv). All. Colantuono

Arbitro: Ghersini

Ammoniti: Milenkovic (F), Kastanos (S)

Espulsi: nessuno

VENERDI 10 DICEMBRE ORE 20:45

GENOA-SAMPDORIA 1-3

MARCATORI: 7' Gabbiadini (S), 49' Caputo (S), 67' Gabbiadini (S), 78' Destro (G)

La Sampdoria si aggiudica il derby della Lanterna e mette nei guai il Genoa. Al Ferraris è decisivo Manolo Gabbiadini, che apre le marcature dopo 7 minuti e mette lo zampino anche sulla terza rete doriana, intervallato dal goal di Caputo a inizio ripresa. Di Destro la rete della bandiera per il Grifone. Vittoria che permette alla Sampdoria di mettere ulteriore terreno tra sé e le inseguitrici coinvolte nella lotta per non retrocedere, mentre il Genoa resta a 10 punti e in terz'ultima posizione. Rimandato ancora una volta l'appuntamento con la vittoria per Shevchenko.

GENOA (3-5-2): Sirigu 4.5; Vanheusden 6 (85' Kallon sv), Masiello 5 (57' Vasquez 5.5), Criscito 5.5; Ghiglione 5, Sturaro 5, Badelj 5.5, Hernani 4 (73' Portanova 6), Cambiaso 6; Pandev 6, Ekuban 5 (56' Destro 6.5). All. Shevchenko.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero 6; Bereszynski 6.5 (68' Dragusin 6), Yoshida 6, Colley 5.5, Augello 6; Thorsby 7 (76' Chabot 5.5), Ekdal 6, Adrien Silva 6, Candreva 6.5 (94' Askildsen sv); Gabbiadini 7.5 (68' Verre sv), Caputo 7. All. D'Aversa.

Arbitro: Doveri

Ammoniti: Thorsby (S), Ghiglione (G), Sturato (G), Chabot (S)

Espulsi: nessuno