Notizie Partite
Serie A

Sassuolo, i numeri della crisi: solo nel primo anno di Serie A ha fatto peggio

12:46 CET 16/01/23
Alessio Dionisi Sassuolo
Il Sassuolo sta vivendo un’annata estremamente complicata: non vince da mesi ed ora rischia di essere risucchiato nella lotta per non retrocedere.

Al suo decimo anno di Serie A, il Sassuolo si sta riscoprendo costretto a vivere una delle sue stagioni più complicate in assoluto.

La classifica parla di un terzultimo posto a +7 su una Sampdoria che però ha giocato una partita in meno (quella che disputerà in serata contro l’Empoli), mentre i numeri generali sono (se possibile) ancora più spietati.

Perdendo anche l’ultima sfida interna con la Lazio (2-0), sono diventate ben sette le partite consecutive nelle quali i neroverdi non sono riusciti a fare bottino pieno. Per l’ultimo successo in campionato bisogna tornare al 2-1 contro il Verona datato 24 ottobre 2022 e da allora un solo punto è stato messo in cascina: quello frutto del pareggio interno per 1-1 con la Roma dello scorso 9 novembre.

Nelle ultime quattro partite sono dunque arrivate quattro sconfitte ed è dal novembre 2016 che il Sassuolo non inanellava una serie così negativa in Serie A. A ciò va aggiunto che quella di Dionisi è l’unica squadra del massimo campionato ad aver subito almeno un goal in tutti gli ultimi dieci turni.

A questi dati va poi aggiunto il più importante di tutti: solo nella stagione 2013/2014, quando era al suo primo anno in assoluto in Serie A, il Sassuolo aveva totalizzato meno punti in nelle prime diciotto partite del campionato: 14 (terzultimo in classifica con Di Francesco in panchina) contro i 16 attuali.

Numeri preoccupanti che, contro ogni previsione, costringono i neroverdi (undicesimi nello scorso campionato) a guardare con preoccupazione nello specchietto retrovisore.

Il Sassuolo, nonostante abbia una delle rose dal valore più alto tra le squadre potenzialmente di alta classifica (Berardi, Traoré, Frattesi e Pinamonti hanno tutti cartellini valutati più di venti milioni di euro), rischia di riscoprirsi impelagato nella lotta per non retrocedere e anche il calendario che lo attende nei prossimi cinque turni non è di quelli propriamente in discesa: Monza (trasferta), Milan (trasferta), Atalanta (casa), Udinese (trasferta) e Napoli (casa).

Le prossime settimane diranno di più: il Sassuolo ha bisogno di tornare a far punti per allontanarsi dalle zone roventi.