Notizie Partite
Liga

Real Madrid in campo senza spagnoli tra i titolari: non era mai accaduto nella storia

19:26 CET 07/01/23
Villarreal Real Madrid LaLiga
In occasione della sfida con il Villarreal, il Real Madrid ha vissuto un evento a suo modo storico: non era mai accaduto in 121 anni.

Il Real Madrid cade in casa del Villarreal e incappa nella sua prima sconfitta nel 2023. Un ko, il secondo subito in campionato, che arriva al termine di una partita che, prima ancora di iniziare, si è guadagnata un posto nella storia.

A renderla diversa da tutte le altre un evento speciale: per la prima volta dalla sua fondazione, ovvero in 121 anni, il Real si è presentato in campo con un undici titolare privo di giocatori spagnoli.

Carlo Ancelotti si è affidato ad una squadra composta da un belga (Courtois), tre francesi (Tchouaméni, Mendy e Benzema), un croato (Modric), due tedeschi (Rudiger e Kroos), un austriaco (Alaba), un uruguaiano (Valverde) e due brasiliani (Militao e Vinicius). Sette nazionalità diverse.

Come riportato da ‘Marca’ si tratta di un qualcosa senza precedenti. Era già successo, il 28 settembre 2021 in occasione di una sfida con lo Sheriff di Champions League, che il Real Madrid si ritrovasse in campo con soli giocatori stranieri, ma era accaduto a gara in corso, visto che Lucas Vazquez si era guadagnato un posto nell’undici titolare.

E gli spagnoli in rosa? Carvajal, che di solito è inamovibile a destra, non è sceso in campo per infortunio, mentre Ceballos, Nacho, Vallejo, Luis Lopez, Lucas Vazquez e Asensio si sono accomodati in panchina e tra essi solo gli ultimi due sono entrati a gara in corso nella ripresa.

Il Real Madrid, prima di questa partita con il Villarreal, aveva giocato 4435 partite nella sua storia e sempre con almeno uno spagnolo tra i titolari.