Notizie Partite
Serie A

Allegri fa mea culpa: “Sconfitta meritata, il Napoli poteva far goal ad ogni tiro”

23:27 CET 13/01/23
Massimiliano Allegri Juventus Lazio
Le dichiarazioni del tecnico bianconero al termine dopo il ko contro il Napoli al 'Maradona': "Non ci dobbiamo abbattere e deprimere, cammino lungo".

Una sconfitta pesante. La Juventus esce con le ossa rotte dal 'Maradona' di Napoli. Dopo otto vittorie senza subire goal, i bianconeri ne prendono 5 in 90 minuti contro la capolista e subiscono un sonoro ko. Madama viene travolta dall'uragano azzurro, che non lascia scampo a Di Maria e compagni.

Massimiliano Allegri, allenatore dei bianconeri, ha analizzato la disfatta della sua squadra ai microfoni di DAZN:

"C'è da fare i complimenti al Napoli perché ha fatto una bella partita. Per quanto riguarda noi, eravamo un po' bassi di energia. Dopo i primi 20 minuti in cui eravamo troppo bassi ci siamo alzati. Dopo l'1-0, nel momento migliore nostro, abbiamo preso il 2-0. Dopo abbiamo continuato, abbiamo fatto il 2-1 e abbiamo avuto due o tre situazioni buone all'interno dell'area. La sensazione è che si potesse fare goal, ma il calcio è anche questo. Di solito c'è sempre una partita l'anno dove loro ogni tiro potevano fare goal, perché comunque è andata così. Basta vedere il terzo goal su calcio d'angolo, una palla lisciata... Questa è carenza di energia. Quindi bisogna rimettersi in piedi, recuperare energie e riniziare di nuovo a lavorare. Il campionato è lungo quindi ci sono tanti punti a disposizione".

Il tecnico toscano ha poi aggiunto:

"Le sconfitte sono pesanti. Ci sono delle sconfitte a volte meritate, a volte immeritate: stasera è stata meritata. Siamo arrivati a questa partita con un carico di energie inferiore. Poi ci sono delle situazioni come stasera dove rischi sempre di prendere goal, ma sono situazioni facilmente leggibili. Abbiamo preso goal su calcio d'angolo, su una palla lunga. Sul secondo goal la palla è rimasta lì. A volte il calcio è anche questo, a volte ti va bene in certe situazioni e vanno a favore tuo. Stasera abbiamo avuto la forza di cercare di ribaltarla negli ultimi 20 minuti del primo tempo, però non è stato così, quindi è un risultato assolutamente meritato. Ma questo non ci deve fare assolutamente buttare giù, perché comunque veniamo da otto vittorie consecutive e ora bisogna riprendere il cammino. Ora abbiamo giovedì la partita di Coppa Italia e poi riprenderemo in campionato".

Fari puntati sugli errori della retroguardia bianconera:

"In queste partite è difficile non prendere goal, però sono serate che capitano. È capitata una serata contro la prima della classe che merita il primato che ha. Infatti è a 10 punti di vantaggio, però noi dobbiamo continuare a lavorare, crescere, cercare di recuperare gli infortunati, e soprattutto come in tutte le situazioni negative bisogna vedere il positivo, e sapere che quando giochi queste partite, nei contrasti, nei duelli aerei, la palla che rimane lì... Ne abbiamo vinti pochi. E nonostante quello abbiamo avuto una buona reazione nel primo tempo, dove abbiamo fatto anche discretamente bene. Ma la sconfitta è meritata. Non ci dobbiamo abbattere e deprimere come non ci dovevamo esaltare nelle otto vittorie. Il cammino è lungo, è una sconfitta: va presa e messa lì".

La sconfitta del Maradona è l'ultima gara di Andrea Agnelli presidente della Juve:

"Dispiace per il presidente, ora bisogna pensare di andare avanti e ottenere gli obiettivi".