News LIVE
Premier League

Mourinho torna a Leicester: nel 2015 perse e fu esonerato dal Chelsea

10:07 CEST 28/04/22
mourinho leicester
Alla guida dei Blues per la seconda volta in carriera, lo Special One perse al King Power Stadium e fu esonerato da Abramovich.

José Mourinho torna al King Power Stadium. Lo Special One va in visita nella casa del Leicester alla guida della Roma per l'andata della semifinale di Conference League.

Un traguardo, e più in generale competizione, che il portoghese sente sua e che vuole onorare fino all'atto finale, in programma il prossimo 25 maggio a Tirana.

L'ultimo ostacolo tra i giallorossi e la finale è rappresentato dalla squadra di Brendan Rodgers, pupillo di Mourinho ai tempi del Chelsea e membro del suo staff nel corso della prima avventura a Stamford Bridge del portoghese.

Se lo Special One fece uno sgarbo a Rodgers nel 2014, facendogli perdere il titolo quando era alla guida del Liverpool, il King Power Stadium evoca ricordi non propriamente felici a Mourinho.

Il 5 dicembre 2015 il portoghese perse per 2-1 contro il Leicester guidato da un suo vecchio rivale: Claudio Ranieri.

A decidere l'incontro furono Vardy e Mahrez, con il goal di Remy che rimise in gara il Chelsea quando ormai era troppo tardi.

Una sconfitta che costò la panchina a Mourinho, che pagò con l'esonero l'inizio di campionato difficile malgrado la vittoria del titolo nella stagione precedente.

Al danno, per Mourinho, anche la beffa di vedersi sfilare il titolo di Campione d'Inghilterra proprio dal romanista Ranieri, che portò il Leicester al clamoroso trionfo del 2016.

Oggi Mou torna dove ha allenato per l'ultima volta la squadra a cui, forse, ha legato più di tutte il suo nome: l'unica allenata due volte, in due momenti molto diversi. Non è riuscito a vincere in Europa coi Blues, ora spera di farlo con la Roma. Passando da Leicester.