Notizie Partite
Serie A

Mourinho annuncia la formazione anti Juventus: "Matic al posto di Zaniolo"

15:16 CEST 26/08/22
Mourinho Roma
Le parole di José Mourinho in conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Roma: "Matic al posto di Zaniolo, è una delle trentotto partite".

Roma a punteggio pieno dopo le prime due giornate di Serie A: i successi contro Salernitana e Cremonese permettono ai giallorossi di presentarsi con un +2 di vantaggio sulla Juventus nello scontro diretto in programma domani sera all'Allianz Stadium.

Giorno di conferenza stampa per José Mourinho che annuncia la conferma della stessa formazione delle prime uscite con l'unica novità di Matic al posto dell'infortunato Zaniolo.

"Domani gioca la stessa squadra tranne Matic al posto di Zaniolo. Arriviamo con 6 punti in due partite che è una cosa positiva. Arriviamo però con la situazione di Zaniolo e Wijnaldum. Ci cambiano un po' la prospettiva durante la gara. Si vede subito che giochiamo contro la Juventus perché nelle altre due partite nessuno parlava dell'avversario. È una grande partita contro una grande squadra che vuole sicuro vincere lo Scudetto ma è una delle 38 partite che ci sono. Giocare a Torino o un'altra partita è lo stesso. Giochiamo contro una squadra top, ma se vedi la partita dal lato della difficoltà, pensi sia difficile. E’ difficile ma vogliamo giocare".

L'allenatore giallorosso si sofferma poi sul sorteggio del girone di Europa League.

"E' una competizione difficile dove ci sono squadre che devono vincerla, se non lo fanno è un disastro per qualche squadra con un potenziale incredibile. Quelle squadre hanno la responsabilità di vincere, noi andiamo passo dopo passo. Il Betis ha vinto la coppa, ha un allenatore top, ha una squadra che gioca bene. Sono arrivati quinti lo scorso anno, squadra di alto livello. Ludogorets ho giocato lì, non è una partita facile, sono una squadra che vince sempre il campionato in Bulgaria. HJK non lo conosco ma le squadre del nord Europa si sono evolute tantissimo. E’ la prima volta che vado a giocare in Finlandia dopo 200 panchine in Europa. E’ purtroppo un altro campo di plastica ma sappiamo che può succedere. Speriamo di giocare lì presto e non a novembre”.

Mourinho infine cerca di abbassare la temperatura in vista della trasferta di Torino e non dà consigli al grande ex Dybala.

"Quello che faccio o penso alla vigilia di ogni partita non cambia in base all'avversario. Giocare a Torino contro la Juve l'ho fatto tanto volte. Questa Juve-Roma è un evento isolato. Non bisogna pensare né a quello che è successo in passato né in quello che sarà in futuro. Come la prepariamo? Come ogni altra partita. Cerco di trasmettere ai giocatori la normalità. Mi aspetto una squadra fiduciosa, che va a Torino e cerca di vincere la partita. Non firmo per un pareggio. Vogliamo andare lì a giocarcela. Non mi sento di dare consigli a Dybala. Ha la faccia di un bambino, ma non lo è. Ha tanta esperienza, dipenderà da lui controllare le emozioni. In questi giorni non ho visto niente di diverso da Paulo. Mi aspetto una partita normale"