News LIVE
Qualificazioni WC Sud America

Messi ritrova il goal e il sorriso con l'Argentina: "Ma dopo il Mondiale dovrò ripensare a tante cose"

07:32 CET 26/03/22
Messi Argentina Venezuela 2022
La 'Pulga' trova la seconda rete del 2022 e apre alla possibilità di lasciare l'Argentina dopo i Mondiali in Qatar: "Molte cose cambieranno".

Trascinata da un Lionel Messi omaggiato dall'ovazione della Bombonera, l'Argentina di Lionel Scaloni supera 3-0 il Venezuela e resta in scia al Brasile, continuando a sperare nel sorpasso. In attesa del recupero dello scontro diretto, la 'Selección' cala il tris e resta in corsa per il primato.

A Buenos Aires, la 'Pulga' torna a segnare dopo cinque mesi e mezzo con la maglia dell'Argentina (l'ultimo goal nel 3-0 dell'11 ottobre contro l'Uruguay): per Messi si tratta della seconda rete nel 2022 dopo quella nel 5-1 rifilato a domicilio al Lille il 6 febbraio scorso.

Non proprio un inizio dell'anno solare memorabile per l'attaccante argentino, che alla Bombonera ritrova la via del goal e il sorriso. Al termine del successo contro il Venezuela, in cui figurano le firme anche dell''italiano' Nico Gonzalez, attaccante della Fiorentina, e di Angel Di Maria, il numero 10 ha rilasciato alcune dichiarazioni sul proprio futuro, aprendo alla possibilità di lasciare la nazionale dopo il Mondiale in Qatar:

"Qui (con l'Argentina, ndr), sono felice da molto tempo, già da prima di vincere la Coppa America. Sono concentrato su quello che sta per accadere, che è molto vicino, ovvero la partita con l'Ecuador, le partite di preparazione al Mondiale di giugno e settembre. Dopo il Mondiale dovrò ripensare a tante cose, sia che vada bene che vada male. Speriamo che vada per il meglio. Ma sicuramente dopo il Mondiale molte cose cambieranno".

Messi ha poi espresso la sua gratitudine nei confronti dei compagni e del popolo argentino, confermando di sentire grande calore attorno a lui. Ma l'ipotesi di ritirarsi dalla 'Selección' appare concreta:

“Qui c'è un gruppo meraviglioso. Le persone mi amano molto e ogni giorno mi mostrano sempre di più. Gli sono molto grato. Sto bene ogni volta che vengo in Argentina. Dopo la Coppa America, ancor di più. Tutto va in modo naturale ed è più facile in campo. Vincere aiuta a rendere tutto più piacevole e facile. Oggi è stata l'ultima partita qui prima di andare ai Mondiali. Penso che sia stato l'addio e sia stato fatto in nella modo giusto".