Notizie Partite
Mondiali

Martinez infiamma Argentina-Francia: "Mbappé sa poco di calcio"

12:49 CET 18/12/22
Martine Mbappe
Il portiere della Seleccion accende gli animi alla vigilia della finale di Qatar 2022, punzecchiando il 10 francese: "Non ha esperienza".

Se l'Argentina è in finale di Qatar 2022 lo deve anche alle parate di "Dibu", Emiliano Martinez, soprattutto quelle dei rigori dei quarti di finale, contro l'Olanda.

Una prova che ha ricordato a molti quella offerta nelle semifinali di Copa America del 2021, poi conquistata dall'Albiceleste in finale contro il Brasile: trofeo che ha dato fiducia alla formazione di Lionel Scaloni.

L'epilogo in Qatar metterà di fronte l'Argentina e la Francia di Didier Deschamps, ma anche e soprattutto di Kylian Mbappé, che alla vigilia è stato punzecchiato dallo stesso portiere argentino.

"Non sa abbastanza di calcio".

Il motivo dell'esclamazione ha radici profonde e risale allo scorso maggio, quando il numero 10 francese ha spiegato le differenze, dal suo punto di vista, tra le Nazionali europee e quelle sudamericane nella preparazione ai grandi eventi.

"Argentina e Brasile non affrontano lo stesso livello di competizione in Sudamerica: il calcio non è sviluppato come in Europa. E' per questo che i vincitori più recenti dei Mondiali sono europei".

Ed effettivamente, statistiche alla mano, è così: l'ultima Sudamericana a trionfare è stata la Nazionale brasiliana nel 2002, poi solo europee: l'Italia nel 2006, la Spagna nel 2010, la Germania nel 2014 e la Francia, proprio di Mbappé, nel 2018.

A rispondere all'attaccante del PSG ci avevano già pensato Lautaro Martinez e Tite, che a ESPN Brasile ha precisato il livello delle sfide europee, non altissimo in alcuni casi.

"Noi non affrontiamo, con tutto il rispetto, l'Azerbaijan".

A far eco alle parole dell'ormai e CT del Brasile, quindi, ci ha pensato Emiliano Martinez, ripescando il dibattito alla vigilia della finale dei Mondiali in Qatar.

"Non sa abbastanza di calcio: non ha mai giocato in Sudamerica. Se non hai fatto quest'esperienza, faresti meglio a tacere".

Clima, insomma, che si accende a poche ore dal match più importante dell'anno: Argentina contro Francia, Messi contro Mbappé. E non solo.