News LIVE
UEFA Champions League

Manchester City-Real Madrid, Mahrez si divora il potenziale 3-0: Guardiola in panchina perde la testa

21:44 CEST 26/04/22
Guardiola Mahrez
L'algerino calcia in porta anziché servire Foden da solo al centro: Pep è una furia con il suo giocatore.

Neanche nei propri incubi il Real Madrid poteva immaginare un inizio così difficile sul campo del Manchester City. La squadra di Carlo Ancelotti è stata protagonista di una partenza shock, in negativo, all’Etihad Stadium, trovandosi sotto 2-0 dopo soli 11 minuti.

Kevin de Bruyne ci ha messo solo 93 secondi per aprire le marcature di testa e bucare Courtois per la prima volta, su invito di Mahrez col mancino da destra. Il goal più veloce nella storia delle semifinali di Champions League.

Dopo 9 minuti, all’11’, è arrivato anche il raddoppio, stavolta di Gabriel Jesus. Soltanto alcuni interventi di una difesa comunque per nulla tranquilla hanno evitato il peggio al Real Madrid, in totale confusione e graziata soltanto da Mahrez e Foden, che a metà tempo hanno mancato un 3-0 che sarebbe stato pesantissimo.

Proprio il goal mancato dell’algerino ha scatenato la rabbia di Pep Guardiola, inferocito con l’ex Leicester reo di aver ignorato Foden solo in mezzo all’area: la sua conclusione col destro è terminata sull’esterno della rete, con l’inglese che aspettava il passaggio per il tap-in a pochi passi.

Anche al primo momento di pausa il tecnico spagnolo è andato a cercare il suo giocatore per non rivolgergli parole dolci. Soltanto un probabile “non l’ho visto” di Mahrez lo ha calmato. Anche se il goal di Benzema, che ha accorciato sul 2-1, probabilmente lo ha nuovamente riacceso.