News LIVE
Serie B

La notte di Douglas Borel: si fa ammonire, segna e viene espulso nei primi 13 minuti

10:28 CEST 16/04/22
Douglas Borel Nautico Bahia
In meno di un quarto d'ora, il terzino del Bahia è stato il protagonista assoluto della sfida vinta contro il Nautico. In positivo e in negativo.

Segnare una rete? Tutto normale, anche se sei un terzino destro. Farsi ammonire? Idem. Venire espulso? Capita, ci mancherebbe. Mescolare i tre episodi nella stessa partita? Abbastanza insolito, però neppure troppo. Ma farlo nei primi 13 minuti di partita, com'è accaduto nella sfida della Serie B brasiliana tra Nautico e Bahia, rasenta l'incredibile.

Il protagonista è Douglas Borel, 20 anni, prodotto delle giovanili del Bahia. Schierato dall'inizio agli Aflitos, gara valida per la seconda giornata di campionato, si è preso completamente il proscenio della partita. Sia in positivo che in negativo. E lo ha fatto in meno di un quarto d'ora.

Gli sono bastati un paio di minuti per collezionare un cartellino giallo: trattenuta per fermare la ripartenza di un avversario e direttore di gara inflessibile. Gliene sono bastati 13 per trovare la rete dello 0-1, la sua prima da calciatore professionista, con un gran destro sotto la traversa. E gli è bastato qualche altro secondo per commettere la sciocchezza della serata: si è tolto la maglia per la felicità. Decisione fatale.

Alcuni componenti della panchina, dai quali Borel si è recato per esultare già senza camisa, si sono messi le mani sui capelli prevedendo il peggio. Poi hanno provato la furbata, accerchiando il compagno e provando a nasconderlo dalla vista dell'arbitro. Che però ha notato tutto. E così, da regolamento, il giovane terzino si è beccato la seconda ammonizione e la conseguente espulsione.

"Quando ha preso il primo giallo, abbiamo immediatamente preso paura - ha detto dopo la gara Guto Ferreira, l'allenatore del Bahia - Subito dopo, insicuro com'era, ha commesso un errore. Così ho fatto riscaldare Jonathan, per non correre il rischio di rimanere in 10, e mentre quest'ultimo stava ricevendo le istruzioni per entrare in campo, Borel ha segnato. Credo che con quel goal si sia sfogato dopo quell'inizio difficile, che si sia tolto un peso dalle spalle".

Nonostante un'inferiorità numerica durata quasi tutta la partita, il Bahia ha resistito agli attacchi del Nautico, portando a casa la seconda vittoria consecutiva in campionato dopo quella dell'esordio col Cruzeiro. Decisivo il portiere Danilo Fernandes, tornato regolarmente ad alti livelli dopo essere stato ferito dall'esplosione di una bomba piazzata un paio di mesi fa sul bus della squadra.