Notizie Partite
Serie A

La FIFPRO contro la Roma: "Karsdorp vittima di mobbing"

18:40 CET 22/12/22
Rick Karsdorp Jose Mourinho Roma
La federazione internazionale dei giocatori professionisti ha condannato il comportamento dei giallorossi: "Giocatore usato come capro espiatorio".

La sosta per i Mondiali in Qatar ha restituito, in qualche modo e per certi versi, Rick Karsdorp alla Roma, e viceversa, ma non ha messo fine alle polemiche circa il comportamento del club giallorosso nei confronti del giocatore olandese.

La vicenda è nota: nel post Sassuolo-Roma, José Mourinho ha pubblicamente attaccato uno dei suoi giocatori, che poi si è scoperto fosse proprio Karsdorp, mettendolo fuori squadra.

L'olandese, però, è poi stato "reintegrato" (in un certo senso) per le amichevoli contro Cadice e Waalwijk, ritrovando il campo dopo non aver partecipato al tour in Giappone: ma ormai la situazione è stata condizionata dagli eventi.

Per intenderci, il contesto in cui Karsdorp lavora ha smosso la FIFPRO, la federazione internazionale dei giocatori professionisti, che ha diramato una nota ufficiale mostrando il proprio supporto al giocatore.

"La FIFPRO condanna fermamente il trattamento riservato dall'AS Roma a Rick Karsdorp, che nelle ultime settimane è stato vittima di una campagna di mobbing".

Senza mezzi termini, la FIFPRO ha quindi parlato di "mobbing": un'accusa durissima nei confronti del club giallorosso.

"Karsdorp è stato accusato in pubblico di essere un "traditore", un termine offensivo e infondato che la dirigenza del club non è riuscita ad affrontare o per cui non è riuscita scusarsi. Inoltre, è stato oggetto di un procedimento disciplinare ingiustificato".

Secondo la FIFPRO, il comportamento della Roma è volto a giustificare, tramite Karsdorp, un rendimento sportivo al di sotto delle attese.

"Questi atti sono un modo per deviare dalle scarse prestazioni recenti del club e mirano a mettere pressione ingiustificata sul giocatore".

Nella nota si legge anche la dichiarazione del segretario generale della FIFPRO, Jonas Baer-Hoffmann, che rivolge un appello alla Roma.

"Non si sottolineerà mai abbastanza che i giocatori sono prima di tutto dipendenti dei loro club e che, in quanto tali, i club hanno doveri nei loro confronti. Chiediamo all'AS Roma di rispettare immediatamente questi doveri e di garantire che Rick Karsdorp venga trattato in modo equo e che i suoi diritti siano rispettati".