Ibrahimovic allontana il ritiro: "Non ho ancora visto uno più forte di me"

Zlatan Ibrahimovic Milan
Getty Images
Il campione svedese pensa al ritorno in campo: "Quando lo farò ve ne accorgerete. De Ketelaere è un top, ve lo dico io: ha solo bisogno di tempo".

Il tempo di vincere un altro Scudetto, prima di dedicarsi all'operazione di ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro che lo terrà ai box ancora per un po': Zlatan Ibrahimovic ha voglia di tornare ad esaltare la platea rossonera, al netto di una carta d'identità che certifica i 41 anni da compiere il prossimo 3 ottobre.

Intervistato da 'La Gazzetta dello Sport', il fuoriclasse svedese del Milan ha annunciato un rientro in grande stile dopo i mesi passati a combattere quotidianamente col dolore.

"Lo vedrete, sicuramente. Quando tornerò, mi farò sentire, ci potete contare. Lo farò con violenza".

Quella del ritiro è un'ipotesi più che mai lontana nei piani di Ibrahimovic, che si sente ancora al top e vuole sfruttare l'onda a suo favore.

"Se vedrò un giocatore più forte di me, smetterò. Ma ancora non l’ho visto...".

Il Milan ha tutte le carte in regola per vincere il secondo campionato consecutivo e portare a casa l'ambita seconda stella.

"Sì, siamo ancora più forti dello scorso anno come gruppo. Nel complesso, siamo una squadra migliore, il mercato nell’estate dopo lo scudetto ci ha rinforzato e ora abbiamo più alternative in panchina. Se mi piace il Milan? Questo è chiaro. Se non mi fosse piaciuto, non sarei stato qui".

Promosso l'acquisto rossonero più costoso del mercato estivo: per De Ketelaere un'investitura niente male.

"De Ketelaere è un top, lo dico io. Dovete solo dargli un po’ di tempo per crescere".

L'articolo prosegue qui sotto

Chiudi