News LIVE
Serie A

Goal e saluti: D'Alessandro segna nel giorno del suo addio al calcio

08:06 CEST 18/04/22
D'Alessandro Internacional Fortaleza
L'argentino, considerato da giovane un astro nascente del pallone, ha segnato con la maglia dell'Internacional l'ultimo goal della sua carriera.

Il modo migliore per appendere le scarpette al chiodo, dopo una carriera partita con presupposti straordinari e che poi ha regalato meno soddisfazioni del previsto. Andres D'Alessandro si congeda con un goal dal pubblico del pallone.

Attualmente all'Internacional, il centrocampista argentino ha firmato il momentaneo 1-1 nella sfida di campionato contro il Fortaleza poi vinta dalla sua squadra per 2-1. Un goal arrivato dopo aver ubriacato un paio di avversari, con quelle finte che lo hanno reso celebre fin dalla tenera età.

Quando militava nel River Plate, D'Alessandro è stato inserito dalla rivista spagnola 'Don Balon' tra i 100 migliori giovani calciatori in circolazione. Inoltre, ha ricevuto attestati di stima per la sua classe nientemeno che da Diego Armando Maradona.

Sembrava che potesse dominare il calcio mondiale per tanto tempo, ma gli anni successivi hanno suggerito altre vie con le esperienze europee poco felici con le maglie di Wolfsburg, Portsmouth e Real Saragozza.

Tornato in Sudamerica, ha trovato la sua dimensione definitiva deliziando i tifosi di diverse squadre in Argentina, Brasile e Uruguay. Arrivato all'ultima partita della carriera a 41 anni appena compiuti, ha salutato con il linguaggio del goal per poi ricevere una grande ovazione al momento dell'uscita dal campo.

Una giornata di emozioni e di lacrime per D'Alessandro che, nel suo curriculum può anche vantare un oro conquistato con l'Argentina alle Olimpiadi di Atene del 2004.