Notizie Partite
Europeo Under 21

Euro Under 21, quarti di finale - Francia eliminata al 93', Germania, Olanda e Spagna avanti

23:48 CEST 31/05/21
Myron Boadu Netherlands Euro Under 21
Upamecano non basta, 'galletti' fuori a sorpresa con l'Olanda. Puado regala i quarti alla Spagna contro la Croazia. La Germania passa ai rigori.

OLANDA-FRANCIA 2-1

La prima semifinalista di Euro Under 21 2021 è a sorpresa l' Olanda: la Francia favoritissima viene eliminata ai quarti di finale dai giovani Oranje.

I giocatori di Riboll passano in vantaggio con un colpo di testa di Upamecano: il centrale del Bayern, appena arrivato dal Lipsia, svetta sopra tutti e raccoglie un cross da corner. Angolo scaturito da un missile di Ikoné, tra i migliori in campo. Il fantasista del Lille nel secondo tempo prende anche un palo.

Le occasioni migliori sono della Francia. L'uomo della partita può essere Aouar, che va vicino al goal due volte. Invece diventa Myron Boadu, super talento classe 2001 dell'AZ Alkmaar. Al 53' aggiusta in porta un tiro di Harroui, poi in pieno recupero in contropiede manda l'Olanda in semifinale chiudendo un contropiede ispirato da Justin Kluivert. Francia fuori a sorpresa.

IL TABELLINO

Marcatori: 23' Upamecano, 51' e 90+3' Boadu

OLANDA UNDER 21 (4-3-3): Bijlow; Teze, Schuurs, Botman, Malacia (78' Bakker); Harroui, de Wit, Kadioglu (78' Matusiwa); Stengs, Boadu, Kluivert. All. van de Looi

FRANCIA UNDER 21 (4-2-3-1): Meslier; Dagba (12' Kalulu), Konaté, Upamecano, Maouassa; Soumaré (60' Caqueret), Tchouaméni; Diaby (60' Faivre), Iokné, Aouar; Edouard (76' Edouard). All. Ripoll

Ammoniti: de Wit, Kluivert; Caqueret.

Espulsi: -

SPAGNA-CROAZIA 2-1 d.t.s.

La Spagna campione in carica centra la vittoria ai supplementari contro la Croazia e approda in semifinale, dove troverà la vincente di Italia-Portogallo.

Primo tempo equilibrato, con il milanista Brahim Diaz che prova a mettere la sua fantasia al servizio della squadra. Le iniziative sue e dell'esterno del Siviglia Bryan Gil si scontrano con le parate di Semper, portiere del Chievo, e dell'atalantino Sutalo.

Nella ripresa gli iberici cambiano gli uomini e anche il passo. Fuori un evanescente Nino e dentro Puado. Insieme a Villar cambiano l'attacco della Spagna, che diventa più fluido. Dopo una rete annullato a Cuenca, arriva il tocco decisivo proprio di Puado che fa 1-0.

La Croazia prova a spingere anche con Kulenovic, passato anche nel vivaio bianconero. Il finale dei regolamentari per la Spagna è un incubo: Pino si mangia il 2-0, poi un erroraccio di Guilamon regala un rigore che Ivanusec tramuta in goal.

Al supplementare è la Spagna ad avere la meglio, ancora grazie a Puado: l'attaccante dell'Espanyol trova il goal decisivo a 10 minuti dal termine in campo aperto e porta la Roja tra le migliori quattro.

IL TABELLINO

Marcatori: 66' Puado, 90+3' rig. Ivanusec, 110' Puado.

SPAGNA UNDER 21 (4-2-3-1): Alvaro Fernandez; Mingueza, Guillamon, Cuenca, Pedrosa (75' Cucurella); Beltran (58' Villar), Zubimendi; Brahim Diaz (83' Pino), Manu Garcia, Bryan Gil (83' Miranda); Nino (58' Puado). All. de la Fuente

CROAZIA UNDER 21 (4-4-2): Semper; Sutalo, Vuskovic, Gvardiol, Bradaric; Majer (78' Biuk), Franjic (78' Durasek), Babec (71' Bistrovic), Ivanusec; Musa (64' Spikic), Moro (72' Kulenovic). All. Biscan

Ammoniti: Mingueza, Guilamon; Musa, Sutalo, Bradaric, Ivanusec

Espulsi: -

DANIMARCA-GERMANIA 7-8 d.c.r.

Partita vivace in Ungheria, alla fine è la Germania a spuntarla e guadagnarsi il pass per sfidare di nuovo l'Olanda dopo la sfida nella fase a gironi. Eliminata la Danimarca, andata in vantaggio al 67' con un goal del super talento classe 2003 Faghir.

Meglio la Germania nel primo tempo in termini di produzione, ma manca cinismo alla squadra di Kuntz. Che poi nella ripresa, quando Faghir rileva l'infortunato Bruun Larsen, finisce anche in svantaggio.

Il CT tedesco cambia tutto: dentro Klimowicz e Adeyemi, più Mai e Burkardt. Sostituzioni che portano al pareggio di Nmecha a due minuti dal termine in mischia e soprattutto alla girata di Burkardt. L'attaccante del Mainz nel supplementare fa pendere l'ago della bilancia verso la Mannschaft.

Un'ingenuità di Mai regala un rigore, realizzato da capitan Nelsson. Il palo di Burkardt sancisce i calci di rigore. Il primo che sbaglia nella lotteria è proprio il numero 9 tedesco, ma l'errore di Faghir rimette tutto in equilibrio. Si va ad oltranza, dove decide la parata di Dahmen su Kristiansen con successivo goal di Jäckel.

IL TABELLINO

Marcatori: 67' Faghir, 88' Nmecha, 100' Burkardt, 108' rig. Nelsson. Sequenza rigori: Isaksen goal, Burkardt parato, Holse goal, Maier goal, Faghir parato Mai goal, Hjulman goal, Schlotterbeck goal, Nelsson goal, Nmecha goal, Nartey goal, Kristiansen parato, Jäckel goal

DANIMARCA UNDER 21 (4-3-3): Christensen; Carstensen, Nelsson, Ibsen, Poulsen (44' Kristiansen); Kofod Andersen (90' Hjulmand), Nartey, Lindstrøm (46' Holse); Dreyer (91' Isaksen), Bruun Larsen (66' Faghir), Daramy.

GERMANIA UNDER 21 (4-2-3-1): Dahmen; Vagnoman (92' Jäckel), Pieper, Schlotterbeck, Raum; Stach (75' Klimowicz), Maier; Baku (75' Adeyemi), Wirtz (87' Mai), Berisha (64' Burkardt); Nmecha.

Ammoniti: Nelson; Schlotterbeck, Adeyemi.

Espulsi: -

PORTOGALLO-ITALIA 5-3 d.t.s.

IL REPORT COMPLETO

Marcatori: 6' e 31' Mota, 45+1' Pobega, 58' Ramos, 59' Scamacca, 88' Cutrone, 109' Jota, 119' Conceiçao

PORTOGALLO UNDER 21 (4-3-1-2): Diogo Costa 6; Dalot 5, Diogo Queiros 6, Diogo Leite 6, Tavares 5.5; Vitinha 6.5, Bragança 6 (86' Barò 5.5), Gedson Fernandes 6 (75' Jota 7); Fabio Vieira 6.5 (86' Conceiçao 6.5); Gonçalo Ramos 7 (69' Florentino 5.5), Mota Carvalho 7.5 (94' Leao 5.5).

ITALIA UNDER 21 (3-5-2): Carnesecchi 5.5; Lovato 4, Del Prato 5, Ranieri 5; Bellanova 5 (75' Zappa 6), Frattesi 6.5, Rovella 6 (81' Cutrone 7), Pobega 6 (75' Maggiore 6.5), Sala 5.5 (81' Sottil 6.5); Scamacca 6 (91' Ricci 6), Raspadori 6.5.

Arbitro: Letexier (Francia)

Ammoniti: Conceiçao; Pobega, Sala, Lovato, Cutrone

Espulsi: 91' Lovato