Notizie Partite
Europei

De Ligt espulso contro la Repubblica Ceca: fallo di mano per fermare Schick

19:16 CEST 27/06/21
De Ligt Euro 2020 Netherlands Czech
Il difensore della Juventus è stato espulso in occasione della gara degli ottavi di Euro 2020 tra Olanda e Repubblica Ceca.

Il difensore della Juventus, Matthijs de Ligt, è stato espulso in occasione della gara tra Olanda e Repubblica Ceca valida per gli ottavi di Euro 2020: all'inizio del secondo tempo, Schick lanciato a rete viene fermato con la mano dall'olandese.

L'arbitro russo Karasev estrae il giallo, ma viene subito richiamato dal VAR.

La dinamica è chiara: l'ex attaccante di Roma e Sampdoria prende il tempo al difensore olandese, che cade sul contatto e arpiona il pallone con il braccio, togliendo la possibilità al ceco di raggiungerlo e presentarsi a tu per tu con Stekelenburg.

Karasaev va a rivedere la dinamica e non ci pensa due volte: ritorna da de Ligt ed estrae il cartellino rosso. Olanda in dieci, poco dopo aver sfiorato il vantaggio con Malen e dopo aver tenuto il pallino del gioco per quasi tutta la prima frazione.

De Ligt è anche il primo giocatore olandese a ricevere un rosso agli Europei da John Heitinga: in quel caso, nel 2004, anche in quel caso contro la Repubblica Ceca (gara terminata 2-3 per la squadra ceca).

Anche in questo caso, la gara è terminata con una sconfitta, per 0-2. A 'NOS' il difensore bianconero ci ha messo la faccia.

"Fa male. Abbiamo praticamente perso la partita a causa di ciò che ho fatto. Non avrei dovuto far rimbalzare la palla. Pensavo che avessimo la partita sotto controllo Non avevo nemmeno la sensazione che loro potessero creare molte occasioni. Il rosso ovviamente ha fatto la differenza".