Criscito sbaglia il rigore del pari nel Derby al 96': scoppia in lacrime

Criscito Sampdoria Genoa Serie A
Getty
E' andato sul dischetto, ma Audero ha parato: disperato per l'errore, consolato da compagni e avversari. A marzo sembrava fatta col Toronto.

Lacrime per il Genoa, lacrime per Mimmo Criscito. I rossoblù perdono il Derby contro la Sampdoria e vedono il terrore della Serie B più vicina. A tre giornate dal termine, infatti, i rossoblù sono terzultimi con un calendario a dir poco complicato: Juventus e Napoli nei prossimi due incontri.

Sotto 1-0 dopo la rete di Sabiri, il Genoa ha avuto la possibilità di pareggiare nel lungo extratime, arrivato cause continue interruzioni, sbagliando però un rigore con il suo giocatore più rappresentativo, Criscito. Il terzino è andato dal dischetto, facendosi respingere la conclusione da Audero.

Criscito è così scoppiato in lacrime, consapevole di come tale errore allontani sensibilmente il Genoa dalla salvezza, nonostante anche il pari non avrebbe aiutato più di tanto, viste le due gare che Venezia e Salernitana devono ancora giocare rispetto alle 35 già disputate dai rossoblù di Blessin.

E dire che Criscito sembrava ad un passo dal lasciare il Genoa due mesi fa per unirsi al Toronto FC e giocare insieme a Lorenzo Insigne nel 2022, anch'esso prossimo, ma ufficialmente, a militare nella MLS nord-americana con il team canadese.

Alla fine Criscito è rimasto, recuperando dall'infortunio che lo aveva tenuto fermo per diverso tempo. Basti pensare che da dicembre l'ex Juventus ha giocato solamente il Derby e la sfida contro la Lazio di inizio aprile, subentrando a metà ripresa.

L'articolo prosegue qui sotto

Criscito si è inginocchiato sotto la Curva del Genoa in segno di perdono, mentre compagni ed avversari hanno provato a consolarlo, disperato per l'errore dal dischetto. Undici stagioni in rossoblù non verranno certo spazzate via dall'errore, nonostante l'importanza dello stesso.

Del resto, nonostante la situazione sia critica, non è ancora detta l'ultima parola: fino a qualsiasi matematica, il Genoa continuerà a lottare. E Criscito con esso.

 

Chiudi