Notizie Partite
League

La fascia da capitano e gli abbracci: la prima di Cristiano Ronaldo con l'Al-Nassr

21:25 CET 22/01/23
Cristiano Ronaldo Al-Nassr
Si è giocata la gara d'esordio del fuoriclasse portoghese in Arabia Saudita: vittoria nel match contro l'Al-Ettifaq, ma senza goal.

Si gioca Spezia-Roma, in Italia, mentre Cristiano Ronaldo varca il tunnel degli spogliatoi del King Saud University Stadium di Riyad: bellissimo, tra l'altro, illuminato come pochi altri al mondo. Ha un segno nero sullo zigomo, il portoghese: non è dato sapere come se lo sia procurato, ma non importa.

E' la prima: la sua prima partita ufficiale in Arabia Saudita, con la maglia dell'Al-Nassr. La nuova vita di una leggenda del calcio volato lontano dall'Europa, del calcio e non: e la prima non può che essere iconica, con la fascia da capitano al braccio.

Per quel che riguarda il campo, comunque, Ronaldo riesce nell'impresa di far appassionare tutti, o quasi, al match contro l'Al-Ettifaq: noioso, a dir la verità. Ma c'è lui, e tutto cambia.

Come quando sale in cielo per raccogliere il cross di Al-Sulaiheem e spedirlo in rete: cosa che non gli riesce. Non a lui, almeno: perché dietro c'è Talisca che di testa batte il portiere avversario: 1-0, goal ed esultanza. Abbraccio a Ronaldo. Bene così.

Per il resto c'è poco da dire: gioca esterno a sinistra, come fatto in passato (al centro del tridente di Rudi Garcia va proprio Talisca). Qualche dribbling, più spunti. Ah, una punizione.

La "ruba" al brasiliano, ma la spedisce sopra la traversa: almeno ha superato la barriera. Prova a cercare il goal fino all'ultimo, ma non gli riesce: è andata così, la prima di Ronaldo in Arabia Saudita. Con pochi lampi, vero: nonostante tutto, comunque, seguitissima.