Ceferin rieletto presidente della UEFA: "Superlega? Un personaggio di Cappuccetto rosso"

Ceferin UEFA
Getty Images
L'avvocato e dirigente sloveno, al suo terzo mandato, attacca la Superlega dopo la rielezione: "Come il lupo travestito dalla nonna".

"E' come il lupo travestito dalla nonna": la soddisfazione lascia presto spazio alle parole dure, polemiche, in netto contrasto alla Superlega. Ancora una volta. Aleksander Ceferin è stato rieletto alla presidenza della UEFA.

Il dirigente e avvocato sportivo sloveno, eletto per la prima volta nel settembre del 2016, è al suo terzo mandato dopo il rinnovo della carica avvenuto nel 2019.

"Il 47esimo Congresso Ordinario della UEFA che si è tenuto oggi a Lisbona, in Portogallo, e le 55 Federazioni affiliate hanno rieletto all'unanimità Aleksander Ceferin come Presidente della UEFA per un mandato di quattro anni dall'acclamazione".

Sul palco di Lisbona, lo stesso Ceferin, che era l'unico candidato alla presidenza (il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, è stato eletto vicepresidente insieme a Laura McAllister), ha tenuto un discorso di rottura nei confronti delle vie alternative al modello UEFA.

"Siamo di fronte a un'internazionalizzazione che avanza velocemente e a tutto ciò che ne consegue, tra benefici e rischi. Non possiamo dimenticarlo: ci sono stati tanti tentativi di creare nuovi modelli, ma sono in conflitto con il modello europeo che tanto ci sta a cuore. Il nostro modello si basa sul merito sportivo: il merito non ha prezzo, non può essere rivendicato e non può essere comprato. Si può solo guadagnare, stagione per stagione. Non c'è spazio per i cartelli in questo continente".

Ceferin ha poi utilizzato una metafora insolita, che attinge alla fiaba di Cappuccetto rosso, per descrivere il tentativo della Superlega di prendere piede nel calcio internazionale.

"Quelli che hanno promosso questo progetto adesso dicono di voler salvare il calcio. E' veramente grandioso che nessuno è mai morto di vergogna. Nel giro di qualche mese quella che viene chiamata 'Superlega' si è trasformata in un personaggio di Cappuccetto rosso. Un lupo vestito da nonna che cerca di mangiarti. Ma chi ha preso in giro?".

Ceferin guiderà la UEFA, quindi, per altri quattro anni dalla data della rielezione, dopo aver fatto leva sui concetti quali il calcio del popolo e la lotta alla Superlega.

L'articolo prosegue qui sotto

Chiudi