Notizie Partite
Calciomercato

È il giorno di Benfica-Juventus: Grimaldo osservato speciale dei bianconeri

08:20 CEST 25/10/22
Grimaldo Benfica
I bianconeri pensano a rinforzare la corsia mancina. In fase di valutazione, tra gli altri, il calciatore in scadenza di contratto con le 'Aquile'.

La fascia sinistra per la Juventus rappresenta un grosso problema da risolvere. Il livello dei laterali, infatti, non è d’élite. Tra un Alex Sandro ormai lontano parente del giocatore ammirato nei suoi primi anni in Italia e un De Sciglio – valida alternativa – ma che certamente non può rappresentare un perno del pacchetto arretrato che verrà. Dunque, rinforzo in arrivo, con vista giugno.

A gennaio, infatti, ricorrere al mercato rappresenta sempre un esercizio complicato. Perché i prezzi sono alti e, soprattutto, chi ha ottimi giocatori tendenzialmente non se ne priva. A meno, ovviamente, di proposte da capogiro. Ma la sessione invernale che ti porta Dusan Vlahovic assomiglia tanto a un unicum e, di conseguenza, volare con la fantasia non è cosa buona e giusta.

Attenzione, però, alle occasioni. Ai profili in scadenza che, quantomeno per il momento, non danno segnali di rinnovo. Un esempio? Alejando Grimaldo del Benfica. Già, proprio l’avversario che dovrà affrontare la Juventus questa sera. Più che un match, un Everest da scalare. E lo spagnolo, classe 1995, per i dirigenti bianconeri rappresenta una materia da (continuare) a studiare e approfondire.

Legato ai lusitani fino al termine della stagione, Grimaldo può raffigurare un’idea interessante a costo zero. Commissioni a parte, s’intende. Ecco perché l’entourage dell’ex Barcellona ha iniziato a guardarsi attorno, sondando l’umore dei club che vanno per la maggiore.

Allo stato attuale delle cose, la Juve si è limitata alla purissima fase di analisi. Insomma, alla Continassa c’è la volontà di studiare ad ampio raggio il panorama dei terzini sinistri. Vedi, quindi, un altro profilo iberico che intriga la Vecchia Signora: Alfonso Pedraza (’96) del Villarreal.

Parallelamente, il dg Federico Cherubini dovrà valutare i profili già di proprietà della Juve e attualmente parcheggiati altrove: Andrea Cambiaso e Luca Pellegrini. Il primo, in prestito al Bologna, con Thiago Motta sembra aver trovato una buona continuità di rendimento. Missione chiara: affermarsi a Torino. Il secondo, finito temporaneamente all’Eintracht all’insegna dei buoni rapporti tra società post affare Kostic, difficilmente rientrerà sotto la Mole per rimanerci. In parole povere, cessione a titolo definitivo in rampa di lancio.

Autore all’Allianz Stadium di un match solido e propositivo, Grimaldo nell’imminente sfida tenterà nuovamente di riconfermarsi. E, se la performance dovesse essere delle più brillanti, automaticamente in casa bianconera più indizi inizierebbero a formare una prova.