Notizie Partite
Serie B

Bandecchi si sfoga dopo il ko della Ternana a Modena: "Perso con una squadra di mer**"

18:20 CEST 28/08/22
Bandecchi Modena Ternana
Il presidente delle Fere interviene sui social dopo la sconfitta della formazione di Lucarelli: "Troveremo una soluzione".

Non è stato il migliore degli avvii possibili per la Ternana di Cristiano Lucarelli, che ha collezionato solo una vittoria nelle prime tre gare di Serie B: vista la classifica, però, si può notare come diversi club abbiano trovato alcune difficoltà in questo inizio di campionato.

Le Fere hanno perso la prima contro l'Ascoli, attuale capolista, vincendo poi la seconda al "Liberati" grazie alla rete di Anthony Partipilo contro la Reggina: al Braglia, contro il Modena, poteva essere la gara del secondo successo consecutivo. Così non è stato.

Anzi, bastano le statistiche per capire come sia andato il match: quindici tiri totali contro cinque. Dominio assoluto della formazione di Attilio Tesser che già dopo un tempo conduceva per 2-0, con il goal di Diaw e l'autorete di Capuano.

Non basta, comunque: a mettere del "pepe" alla sfida Favilli, per il 2-1: in quattro minuti, poi, tra il 64' e il 68' Falcinelli e Tremolada hanno schiantato la Ternana, fuorigiri.

Una prestazione sottotono che non è passata inosservata: figuriamoci, non passa mai inosservata quando c'è di mezzo Stefano Bandecchi, patron delle Fere, attentissimo al cammino dei suoi ragazzi.

"Siccome non è che il silenzio mi è stato imposto da Babbo Natale, ma è una mia idea, non pensate che girano le palle soltanto a voi perché per quello che io pago di stipendi e per quello che io desidero ottenere, una partita come quella di oggi contro una squadra di mer** a me fa veramente inca*****".

Intervenuto tramite un post sul suo profilo Instagram, Bandecchi non le ha mandate a dire, definendo in maniera poco lusinghiera il Modena e promettendo provvedimenti.

"Detto questo, senza nessun rispetto e senza troppe chiacchiere, è chiaro che sono più inca***** di voi: troveremo la soluzione, buonanotte a tutti".

Non è la prima volta che ci si trova di fronte a una sfuriata del presidente rossoverde: Lucarelli e i suoi, adesso, avranno diversi giorni per riorganizzare le idee, poi appuntamento al Liberati per la sfida con il Cosenza, con poche possibilità di sbagliare.