News LIVE
Serie A

Allegri coi piedi per terra: "Dybala titolare, impensabile una Juve vincente per 20 anni"

15:32 CET 26/11/21
Allegri Juventus Fiorentina Serie A
L'allenatore bianconero ha fatto il punto alla vigilia della sfida tra Juventus e Atalanta: "De Sciglio torna martedì".

In casa Juventus c'è fretta di archiviare la batosta subita a Stamford Bridge dal Chelsea in Champions League: i bianconeri nel weekend saranno impegnati all'Allianz Stadium contro l'Atalanta.

Diversi sono i dubbi da risolvere, compresi quelli riguardanti alcuni giocatori non in perfetta forma.

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida con la Dea, Massimiliano Allegri ha presentato così la gara.

"Bisogna fare i complimenti all'Atalanta perchè sta facendo da anni risultati importanti, e poi sta facendo molto bene in Champions League e sarebbe bello passassero tutte le italiane. E' una partita difficile, bisogna giocare bene tecnicamente: sarà sicuramente una bella partita".
"La partita che dovevamo vincere, quella che contava, l'abbiamo vinta a Torino. A Londra dispiace e fare queste brutte figure dispiace, ma la partita fino al primo tempo è stata in equilibrio. Paradossalmente abbiamo fatto meglio a Londra nel primo tempo che in casa a Torino. Non dovevamo scioglierci, ma l'obiettivo della Champions, di giocare gli ottavi, l'abbiamo raggiunto. Domani è una partita importante, non è decisiva perché credo che le gare decisive saranno le prossime 6. La squadra dopo aver giocato una partita importante come quella a Roma contro la Lazio e poi è arrivata a Londra, ha fatto un buon primo tempo e poi si è sciolta. Dispiace".
"Gli infortunati? Chiellini e Bernardeschi hanno lavorato ieri con la squadra, De Sciglio torna a disposizione martedì. Ramsey non è ancora a disposizione. Cosa ha? Ha questo problema al flessore che ha avuto dopo il rientro in Nazionale. De Ligt? In questo momento si va avanti con la difesa a 4".
"Dybala? E' in buona condizione e credo che domani possa partire dall'inizio. Dybala centravanti contro l'Atalanta? Le squadre di Gasperini giocano uomo a uomo a centrocampo e il centravanti che ha qualità tecniche diventa regista".
"Pellegrini? Pellegrini sta crescendo, non ho ancora deciso se giocherà lui o Alex Sandro, ma ci sono tanti giocatori che hanno giocato tante partite e avere tanti giocatori dietro è un vantaggio. Alex Sandro è in una buona condizione e a Londra non ha fatto una buona partita".
"Il problema è che non facciamo punti con le piccole. Domani abbiamo una partita importante contro una squadra di livello come l'Atalanta, poi abbiamo le ultime 5 che sono state il nostro tallone d'Achille. Al rientro da Londra eravamo un po' ammaccati per i 4 goal subiti, ma ieri abbiamo fatto un buon allenamento".
"Chiesa? Con la Lazio ha fatto una buona partita e ha avuto occasioni in linea con le sue caratteristiche. L'altra sera è stata una partita diversa, il livello è stato diverso. Arthur con l'Atalanta? Non so ancora la formazione che manderò in campo domani, ma sono contento di lui. Kulusevski? Ha questo problema ai denti, ma sta un po' meglio".
"Quello che è stato negli ultimi anni sono cose passate. Questa è una squadra con giocatori di ottime qualità, credo vada fatto un percorso di crescita generale per migliorare la squadra e i giocatori. La cosa più negativa per ora è il fatto che siamo in ritardo con i punti in campionato, ma questo non credo si possa cambiare. La Champions a marzo la giocheremo, vedremo con chi, sarà un'altra stagione. Le stagioni non è che sono uguali a quella che sarà a marzo".
"Quando ho parlato col presidente, mi ha chiesto di tornare alla Juventus, di lavorare insieme alla società per far tornare la Juventus sostenibile e per tornare a fare risultati. Poi che questi risultati arrivino in 1 anno, in 6 mesi o in 2 anni, questo lo vedremo, noi ci mettiamo tutto l'impegno. Ma credo che non è una vergogna ed è impensabile che la Juventus dovesse vincere per 20 anni di seguito, ma in questo momento qui credo che la squadra abbia bisogno di lavorare. Il campionato è equilibrato quest'anno".