Notizie Partite
Serie A

Serie A, 14ª giornata: risultati e marcatori

22:40 CET 10/11/22
Felipe Anderson Lazio Monza Serie A
Spezia-Udinese 1-1, il Napoli non sbaglia con l'Empoli. Pari per Milan e Roma, il Lecce batte l'Atalanta. Ok Torino e Fiorentina, l'Inter dilaga.

Il 14° turno di Serie A si apre con il successo del Napoli che centra la decima vittoria consecutiva e continua in maniera incontrastata la corsa verso un sogno chiamato Scudetto: nulla da fare per l'Empoli, piegato nella ripresa.

1-1 tra Spezia e Udinese: Lovric salva i friulani, irriconoscibili da un mese a questa parte. Il Milan, invece, non va oltre lo 0-0 in casa della Cremonese.

Il Lecce batte a sorpresa l'Atalanta, pari tra Roma e Sassuolo. La Fiorentina piega la Salernitana nel finale: 2-1 targato Jovic. Il Torino regola 2-0 la Sampdoria, mentre l'Inter dilaga in casa contro il Bologna: a San Siro finisce 6-1.

Il quadro della giornata è stato chiuso dai successi di misura di Juventus e Lazio rispettivamente sul campo del Verona e in casa contro il Monza.

  • Luka Romero Lazio Monza Serie A

    LAZIO-MONZA 1-0

    La Lazio supera anche l’ostacolo Monza e, grazie alla sua nona vittoria in campionato, si issa al secondo posto in classifica, agguantando il Milan a quota 30. Partita bella ed equilibrata quella dell’Olimpico con i brianzoli, ai quali è stato annullato un goal di Petagna per fuorigioco, bravi a scendere in campo senza timori reverenziali. Alla fine però a prevalere è la qualità dei biancocelesti che al 69’ sbloccano il risultato grazie ad una rete (la sua prima in Serie A) del gioiello Luka Romero. Porta ancora una volta inviolata per i capitolini che, con appena otto goal subiti, si confermano la seconda squadra più solida del torneo alle spalle della sola Juventus (sette reti subite).

    MARCATORI: 69’ Romero

    LAZIO (4-3-3): Provedel 6; Lazzari 6 (27’ Marusic 6), Casale 6, Romagnoli 6.5, Hysaj 6; Milinkovic-Savic 6, Marcos Antonio 5.5 (60’ Cataldi 6.5), Vecino 5.5 (60’ Basic 6.5); Cancellieri 5 (46’ Romero 7), Felipe Anderson 6, Pedro 7 (86’ Immobile s.v.). All. Sarri

    MONZA (3-4-3): Di Gregorio 5 ; Donati 5.5 (58’ Marlon 6), Izzo 5.5 (79’ Carboni s.v.), Caldirola 6; Ciurria 5.5, Pessina 5.5, Ranocchia 6.5, Carlos Augusto 5; Colpani 6 (73’ Caprari 6), Petagna 6 (73’ Gytkjaer 6), Machin 5.5 (58’ Rovella 5.5). All. Palladino

    Arbitro: Santoro

    Ammoniti: Donati (M), Casale (L), Marusic (L)

    Espulsi: -

  • Moise Kean Verona Juventus Serie A

    VERONA-JUVENTUS 0-1

    La Juventus si impone per 1-0 anche al Bentegodi e inanella la sua quinta vittoria consecutiva in campionato. Partita non semplice per i bianconeri che, soprattutto nelle fasi finali del match soffrono il tentativo di ritorno degli scaligeri. A decidere la contesa è stata una rete di Moise Kean che, al 60’, ha chiuso al meglio una bella azione portata avanti sull’asse Milik-Rabiot, sfruttando un assist proprio del centrocampista francese. Per gli uomini di Massimiliano Allegri, che continuano a scalare la classifica, sono ora 28 i punti messi in cascina. Per il Verona sono invece nove le sconfitte patite di fila e i soli 5 punti sin qui totalizzati valgono l’ultimo posto.

    MARCATORI: 60’ Kean

    VERONA (3-4-2-1): Montipò 6; Hien 6, Dawidowicz 5.5 (78’ Gunter s.v.), Ceccherini 6; Terracciano 6, Sulemana 6.5 (Miguel Veloso 6), Hongla 6, Doig 6.5 (65’ Lazovic 6.5); Lasagna 6, Kallon 6 (72’ Verdi 6); Djuric 5.5 (78’ Henry s.v.). All. Bocchetti

    JUVENTUS (3-5-2): Perin 6; Bremer 6, Bonucci 5.5, Danilo 6; Cuadrado 5.5 (79’ Alex Sandro 4.5), Fagioli 6 (63’ Miretti 6), Locatelli 6 (63’ Paredes 5.5), Rabiot 6.5, Kostic 5.5; Milik 6, Kean 7 (68’ Di Maria 6). All. Allegri

    Arbitro: Di Bello

    Ammoniti: Djuric, Miguel Veloso (V), Bonucci, Alex Sandro (J)

    Espulsi: Alex Sandro (J)

  • Bonaventura Fiorentina Salernitana Serie A

    FIORENTINA-SALERNITANA 2-1

    La Fiorentina ottiene la terza vittoria consecutiva in campionato, allungando la striscia positiva per una rimonta europea sempre più concreta. La Salernitana non riesce invece ad ottenere un punto importante in trasferta al Franchi, battuta dalla rete di Jovic nella parte finale di gara. Padroni di casa in vantaggio con Bonaventura, nuovamente in goal, mentre a trovare il pareggio è stato il solito Dia, stavolta subentrato dalla panchina al posto del deludente Bonazzoli: uno-due con Piatek e mancino a battere Terracciano per l'1-1. Italiano azzecca i cambi: dentro Saponara e Jovic, autori rispettivamente dell'assist e della rete del successo al minuto 82.

    MARCATORI: 15' Bonaventura (F), 55' Dia (S), 82' Jovic (F)

    FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano 6; Dodò 6, Milenkovic 6.5, Igor 6, Biraghi 6 (77' Terzic 6); Amrabat 6, Mandragora 6 (77' Barak 6); Ikoné 6.5, Bonaventura 7 (84' Duncan sv), Kouamé 5.5 (63' Saponara 6); Cabral 5.5 (77' Jovic 7).

    SALERNITANA (3-5-2): Sepe 6; Bronn 5, Daniliuc 5, Pirola 5.5; Candreva 6, Coulibaly 6 (83' Botheim sv), Bohinen 6, (59' Radovanovic 6), Vilhena 5.5 (46' Maggiore 6), Mazzocchi 6 (75' Bradaric 6); Bonazzoli 5 (46' Dia 7), Piatek 6.5.

    Arbitro: La Penna

    Ammoniti: Radovanovic (S)

    Espulsi: -

     

  • Lautaro Martinez Inter Bologna Serie A

    INTER-BOLOGNA 6-1

    L'Inter travolge il Bologna: dopo il vantaggio targato Lykogiannis, i nerazzurri si scatenano: Dzeko, Dimarco e Lautaro firmano il 3-1 all'intervallo. Nella ripresa segna ancora Dimarco prima del rigore di Calhanoglu e della zampata di Gosens.

    MARCATORI: 21' Lykogiannis (B), 26' Dzeko (I), 36' Dimarco (I), 41' Lautaro Martinez (I), 48' Dimarco (I), 60' rig. Calhanoglu (I), 76' Gosens (I)

    INTER (3-5-2): Onana 6; Skriniar 6.5, Acerbi 6.5, Bastoni 6; Dumfries 6.5 (62' Bellanova 6), Barella 7.5 (74' Gagliardini sv), Calhanoglu 6.5 (74' Asllani sv), Mkhitaryan 6, Dimarco 7.5 (62' Gosens 6.5); Dzeko 7, Lautaro 7.5 (62' Brozovic 6.5).

    BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski 5.5; Posch 5, Soumaoro 4.5, Lucumì 5 (46' Sosa 3), Cambiaso 5; Schouten 5, Medel 5 (46' Moro 5); Barrow 5.5 (74' Vignato), Ferguson 5.5 (61' Soriano sv), Orsolini 5.5, Arnautovic 4.5 (61' Zirkzee sv).

    Arbitro: Colombo

    Ammoniti: Arnautovic (B), Lucumì (B), Medel (B), Lautaro Martinez (I), Orsolini (B), Sosa (B)

    Espulsi:

  • Torino Samp

    TORINO-SAMPDORIA 2-0

    Il Torino si riscatta dopo il ko di Bologna, la Sampdoria non riesce a rialzarsi. Sotto la pioggia dell'Olimpico Grande Torino finisce 2-0 per la formazione di Juric, che infligge l'ennesimo ko a uno Stankovic ancora digiuno di vittorie. Il vantaggio è firmato nel primo tempo da Radonjic, dopo uno scambio con Vlasic. E proprio Vlasic, servito in area da Vojvoda, chiude i conti nel secondo tempo.

    MARCATORI: 29' Radonjic, 59' Vlasic

    TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Zima, Schuurs (23' Buongiorno), Rodriguez; Singo, Ricci, Linetty, Vojvoda; Miranchuk, Radonjic (88' Seck); Vlasic. All. Juric

    SAMPDORIA (3-5-2): Audero; Amione (83' Murru), Murillo (70' Ferrari), Colley; Bereszynski, Rincon (83' Villar), Yepes (68' Verre), Djuricic (68' Gabbiadini), Augello; Montevago, Caputo. All. Stankovic

    Arbitro: Massa

    Ammoniti: Ricci, Amione, Yepes, Colley

    Espulsi: nessuno

  • Zapata Lecce Atalanta

    LECCE-ATALANTA 2-1

    Un risultato a sorpresa che porta il Lecce fuori dalla zona calda. La squadra di Baroni supera di misura l'Atalanta di Gasperini, condannando la Dea alla terza sconfitta negli ultimi quattro incontri: prima vittoria in casa per i giallorossi, prima sconfitta in trasferta per i nerazzurri. Partenza razzo per i padroni di casa, che hanno trovato il vantaggio con il colpo di testa di Baschirotto, alla prima realizzazione nella massima serie. Il raddoppio di Di Francesco, che ha superato Sportiello in velocità prima di depositare il pallone in rete, è stato seguito dal ritorno al goal di Zapata: filtrante di Malinovskyi e centro del colombiano che non è però bastato ad evitare il k.o.

    MARCATORI: 28' Baschirotto (L), 30' Di Francesco (L), 40' Zapata (A)

    LECCE (4-3-3): Falcone 6.5; Gendrey 6 (83' Umtiti sv), Pongracic 6.5, Baschirotto 7, Gallo 6; Blin 6 (72' Bistrovic 6), Hjumland 6.5, Gonzalez 6; Strefezza 6 (64' Oudin 6), Colombo 6 (72' Ceesay 6), Di Francesco 7 (64' Banda 6). 

    ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello 6; Okoli 5, Djimsiti 6, Ruggeri 6; Soppy 5 (46' Maehle 6), Pasalic 6 (69' Lookman 5.5), De Roon 5 (46' Koopmeiners 6), Zortea 6 (80' Boga sv), Malinovskyi 6.5 (80' Hojlund sv), Ederson 6; Zapata 6.5.

    Arbitro: Aurealiano

    Ammoniti: Ruggeri (A), Koopmeiners (A)

    Espulsi: -

  • Sassuolo Roma

    SASSUOLO-ROMA 1-1

    La Roma non riesce a dimenticare il Derby, fermandosi al Mapei contro il Sassuolo. Gara chiusa e vantaggio giallorosso con Abraham al minuto 80, dopo l'ingresso in campo un quarto d'ora prima. Pinamonti ha trovato il pari per i padroni di casa evitando il terzo k.o di fila.

    MARCATORI: 80' Abraham (R), 85' Pinamonti (S)

    SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos (88' Rogerio); Frattesi, Maxime Lopez (75' Obiang), Harroui (66' Thorstvedt); D’Andrea (66' Traoré), Pinamonti, Laurienté (88' Berardi). All. Dionisi.

    ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Celik (65' Karsdorp), Cristante, Matic, Zalewski (66' El Shaarawy); Volpato (73' Bove), Zaniolo (78' Belotti); Shomurodov (66' Abraham). All. Mourinho.

    Arbitro: Ayroldi

    Ammoniti: Zaniolo (R), Laurienté (S), Ayhan (S), Lopez (S), Kyriakopoulos (S), Cristante (R), Pinamonti (S), Mancini (R)

    Espulsi: -

  • VICTOR OSIMHEN NAPOLI SERIE A 08112022

    NAPOLI-EMPOLI 2-0

    MARCATORI: 69' rig. Lozano, 88' Zielinski

    E' servito più tempo del previsto al Napoli per abbattere il muro dell'Empoli, capitolato nella ripresa dopo un primo tempo da sbadigli: l'ingenuo fallo di Marin su Osimhen vale il rigore trasformato da Lozano col brivido, con Vicario che sfiora ma non riesce a deviare lateralmente con forza. I toscani restano in dieci per il doppio giallo mostrato all'ex Luperto e subiscono anche il raddoppio ad opera di un'altra vecchia conoscenza, Zielinski, con uno dei suoi proverbiali inserimenti offensivi.

    NAPOLI (4-3-3): Meret 6,5; Di Lorenzo 6,5, Ostigard 6, Kim 6,5, Mario Rui 6; Anguissa 6, Lobotka 6,5 (90' Demme s.v.), Ndombele 6,5 (64' Zielinski 7); Politano 6 (65' Lozano 7), Osimhen 6,5 (90' Simeone s.v.), Raspadori 5,5 (64' Elmas 6). All. Spalletti.

    EMPOLI (4-3-2-1): Vicario 6; Stojanovic 6, Ismajli 6,5, Luperto 6, Parisi 6,5; Haas 6 (59' Akpa Akpro 5,5), Marin 5 (85' Ekong s.v.), Bandinelli 6 (73' Grassi 5,5); Baldanzi 6 (73' Henderson 5,5), Bajrami 6; Satriano 5,5 (59' Lammers 5,5). All. Zanetti.

    Arbitro: Pairetto

    Ammoniti: Bandinelli (E), Satriano (E), Ostigard (N), Parisi (E), Henderson (E)

    Espulsi: 74' Luperto (N) per doppia ammonizione

  • Success Spezia Udinese

    SPEZIA-UDINESE 1-1

    MARCATORI: 33' Reca (S), 43' Lovric (U)

    Sesta gara consecutiva senza vincere tra campionato e Coppa Italia per l'Udinese, che rallenta ancora la propria corsa nelle zone alte della classifica. Un punto che invece può andar bene allo Spezia, utile ad interrompere l'emorragia di sconfitte. I friulani partono meglio, trovando anche il vantaggio con una bella azione personale di Success: sul filtrante di Lovric, però, l'ex Watford è in fuorigioco. I padroni di casa acquistano coraggio col passare dei minuti, fino alla gioia per la rete di Reca, imbeccato alla perfezione da Ampadu: il piazzato del polacco sul palo più lontano è imprendibile per Silvestri. Il portiere ex Verona si erge a protagonista assoluto del match: graziato da Ampadu che colpisce la traversa, si oppone come può alla botta ravvicinata di Nzola; sul ribaltamento di fronte arriva l'1-1 di Lovric, con un tocco di prima intenzione su assist calibrato di Success. Il ritmo cala vistosamente nella ripresa: Sottil inserisce Beto per Deulofeu e passa alla difesa a quattro, ma la sostanza del pari non cambia. Walace per poco non smonta la traversa con un bolide in pieno recupero.

    SPEZIA (3-5-2): Zoet 6; Ampadu 6.5, Kiwior 6 (57' Caldara 6), Nikolaou 5; Holm 6.5, Bourabia 5 (46' Amian 6), Ekdal 6 (57' Bastoni 6), Agudelo 6.5, Reca 6.5 (75' Ellertsson 6); Verde 6 (69' Maldini 6), Nzola 5.5.

    UDINESE (3-5-2): Silvestri 7; Perez 5.5, Bijol 6.5, Nuytinck 6.5 (79' Samardzic s.v.); Pereyra 5.5, Lovric 7 (60' Jajalo 6), Walace 6, Arslan 5.5 (46' Ehizibue 6), Ebosse 5.5; Success 7 (85' Nestorovski s.v.), Deulofeu 6 (60' Beto 5.5).

    Arbitro: Piccinini

    Ammoniti: Arslan (U), Bourabia (S), Kiwior (S), Success (U), Nuytinck (U), Bastoni (S)

    Espulsi: -

  • Leao Escalante Cremonese Milan

    CREMONESE-MILAN 0-0

    Il Milan sbatte sulla Cremonese finendo a -8 dal Napoli capolista: buona, comunque, la prestazione generale della formazione di Pioli, che sfiora il goal con Kjaer, Origi e Messias. Tutte occasioni sventate da un super Carnesecchi. Annullato un goal ai rossoneri nella ripresa per fuorigioco del belga.

    CREMONESE (3-4-2-1): Carnesecchi 7; Aiwu 6.5, Bianchetti 6, Vasquez 6.5; Ghiglione 5.5 (62' Sernicola 6), Escalante 5.5, Castagnetti 6 (70' Pickel 6), Valeri 6 (88' Quagliata s.v.); Meité 6.5, Afena-Gyan 5 (63' Buonaiuto 6); Ciofani 5.5 (63' Okereke 6). All. Alvini

    MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu 6; Thiaw 6 (60' Kalulu 5.5), Tomori 6.5, Kjaer 6, Ballo-Toure 6; Bennacer 6, Tonali 6.5 (83' Krunic sv); Messias 6.5, Brahim 6.5 (74' De Ketelaere 5), Rebic 6 (83' Lazetic 5.5); Origi 5.5 (60' Leão 5). All. Pioli

    Arbitro: Rapuano

    Ammoniti: Ghiglione (C), Vasquez (C), Leão (M), Valeri (C), Meité (C), Lazetic (M), De Ketelaere (M)

    Espulsi: -