Notizie Partite
UEFA Champions League

Juventus-PSG 1-2: i bianconeri ringraziano il Benfica e vanno agli spareggi di Europa League

22:54 CET 02/11/22
Bonucci Juve
Bonucci risponde a Mbappé, poi Nuno Mendes firma il successo PSG: ad Haifa, però, vince il Benfica e i bianconeri chiudono terzi.

Dalla sconfitta alla sconfitta. La Juventus saluta l’ultimo atto della (sua) Champions League come l’aveva iniziata. Ko al Parco dei Principi, stesso discorso all’Allianz Stadium. Troppo più decisivi gli uomini del PSG, ma soprattutto troppe defezioni per una Vecchia Signora letteralmente falcidiata dagli infortuni. Altro giro, nuovo stop: Kean. Per un totale di undici indisponibili – considerando la squalifica di Danilo – più Kaio Jorge comunque non in lista. Madama si può magramente consolare accedendo al playoff d’Europa League. Beffa, dal canto loro, per i transalpini: secondi nel girone.

Primo tempo interessante – specialmente considerando l’emergenza – quello proposto dalla Juventus. Che si fa vedere dalle parti di Donnarumma in sei circostanze, un dato da non minimizzare considerando il peso specifico dell’avversario. Ci pensa Mbappé a scaldare lo Stadium, con una rete extra lusso. La risposta se l’aggiudica Bonucci. Nel mezzo tanta Vecchia Signora e poco PSG. Da soffermarsi sulla performance di Locatelli, una delle migliori da quando è approdato all’ombra della Mole, tonico in mezzo al campo. Fabian Ruiz out all’alba del lato A del match per un problema muscolare.

Nella ripresa Mbappé dimostra di essere persino umano. Come? Sbaglio un’occasione, per lui, tutto fuorché proibitiva. Poi, tuttavia, si riscatta mandando in porta il subentrato Nuno Mendes per il lampo vittoria. La notizia delle notizie: il rientro in campo di Chiesa – assente dal 9 gennaio – accolto dagli applausi di tutto lo Stadium. Insomma, rodaggio in vista del prossimo anno. Da segnalare, nel finale, i debutti di Barrenchea e Barbieri.

  • JUVENTUS-PSG, I GOAL

    JUVENTUS-PSG 0-1, 13’ MPABBE’ – Il fenomeno della formazione transalpina, apparentemente dal nulla, si inventa una prodezza delle sue: difesa bianconera al bar, traiettoria imparabile per Szczesny.

    JUVENTUS-PSG 1-1, 39’ BONUCCI – Palla d’oro di Locatelli, sponda di Cuadrado e il capitano bianconero sotto porta non può mai sbagliare nella vita.

    JUVENTUS-PSG 1-2, 69’ NUNO MENDES – Grande inserimento del laterale portoghese su un’ottima palla del solito Mbappé: il nuovo vantaggio per gli ospiti è servito.

  • JUVENTUS-PSG, LA MOVIOLA

    Del Cerro Grande, fischietto d’esperienza, in questa gara non ha bisogno della tecnologia per venirne a capo. Arbitraggio di livello, giusta la distribuzione dei gialli.

  • JUVENTUS-PSG, IL TABELLINO E LE PAGELLE

    MARCATORI: 13’ Mbappé, 39’ Bonucci, 69’ Nuno Mendes

    JUVENTUS (3-5-2) Szczesny 6; Gatti 5.5, Bonucci 6.5, Alex Sandro 6; Cuadrado 5.5 (88’ Barrenchea s.v.), Fagioli 6.5 (88’ Barbieri s.v.), Locatelli 7 (85’ Soulé s.v.), Rabiot 6, Kostic 5.5; Miretti 6 (74’ Chiesa 6); Milik 5.5. All. Allegri

    PSG (4-3-1-2): Donnarumma 5.5; Hakimi 6, Ramos 5.5, Marquinhos 6.5, Bernat 5.5 (68’ Nuno Mendes 7); Vitinha 5.5, Fabian Ruiz s.v. (21’ Renato Sanches 5.5), Verratti 6.5 (88’ Danilo s.v.); Soler 5 (68’ Ekitike 6); Messi 6.5, Mbappé 8. All. Galtier.

    Arbitro: Del Cerro Grande

    Ammoniti: Gatti, Milik, Fagioli (J), Verratti (PSG)

    Espulsi: -