Notizie Partite
Europa League

Feyenoord-Lazio 1-0: Gimenez spedisce i biancocelesti in Conference League

20:46 CET 03/11/22
Gimenez Feyenoord Lazio 2022 2023
La sconfitta di misura al de Kuip di Rotterdam con il Feyenoord condanna la Lazio alla retrocessione in Conference League: decide il goal di Gimenez.

Bastavano due risultati su tre alla Lazio. Nell'inferno del de Kuip, i biancocelesti avevano bisogno di un risultato positivo per portare a casa la qualificazione alla fase a eliminazione diretta di Conference League che però non è arrivato.

La sconfitta di misura contro il Feyenoord condanna per differenza reti i capitolini in un Gruppo F non consigliato a deboli di cuore. Le quattro squadre tutte a 8 punti con i goal realizzati e subiti a fare la differenza in ottica qualificazione.

Gli olandesi volano agli ottavi di Europa League, il Midtyjlland agli spareggi mentre la Lazio retrocede in Conference League, con lo Sturm Graz che saluta l'Europa nonostante due vittorie e due pareggi.

Eppure, nonostante i sei cambi di Sarri rispetto alla sconfitta di domenica contro la Salernitana, la Lazio inizia col piglio giusto e sfiora subito il goal con Felipe Anderson. Meno di tre giri d'orologio e il brasiliano spaventa il de Kuip: imbeccata di Basic e conclusione con il destro che viene deviata da Bijlow che sbatte sulla traversa e termina in corner.

Il Feyenoord non riesce a trovare il varco giusto nella difesa biancoceleste, mentre il numero 7 è ancora una volta pericoloso al 21', quando approfitta di un errore di Trauner e con uno scavetto beffa Hancko. Poi cerca dall'altra parte Cancellieri, che rientra sul sinistro ma non trova la porta.

La risposta del Feyenoord porta la firma di Dilrosun: azione fotocopia a quella dei biancocelesti con il tiro a incrociare col mancino a giro che si spegne sul fondo.

Il ritmo della gara cresce con la squadra di Sarri che continua a premere. Poco più tardi è Bijlow a fermare Lazzari al termine di un'azione manovrata.

La gara si accende: al 25' conclusione potente dai 20 metri di Paixao che trova una grandissima risposta di Provedel, che si tuffa e respinge.

In avvio di ripresa, è ancora Felipe Anderson a seminare il panico nella difesa del Feyenoord: il brasiliano approfitta di un retropassaggio sbagliato di Dilrosun e arriva a tu per tu con Bijlow, che lo ipnotizza e respinge la conclusione da pochi passi.

Dall'altra parte è il suo connazionale Paixao a far paura alla squadra di Sarri. Dribbling su Hysaj e conclusione con il sinistro che si spegne sull'esterno della rete.

Poi l'episodio che decide l'incontro: la Lazio si fa trovare scoperta con Gimenez, due goal all'Olimpico ed entrato da pochi secondi al posto di Danilo, che approfitta di un'azione confusa nell'area biancoceleste e firma l'1-0. Il messicano sbilancia Patric, che travolge Provedel: col portiere a terra è un gioco da ragazzi per il centravanti del Feyenoord spingere la palla in rete.

Lazio stordita dopo il goal, col Feyenoord che sfiora il raddoppio: la conclusione da fuori di capitan Kokcu sbatte sulla parte esterna del palo, con Provedel battuto.

Il finale è ad altissima tensione. Nervosismo in campo tra le due squadre, la Lazio che ci prova gettandosi nella metà campo avversaria e Feyenoord che si difende con le unghie e con i denti fino al triplice fischio.

Gli olandesi di Slot volano agli ottavi, la Lazo saluta l'Europa League e deve accontentarsi della Conference.

  • FEYENOORD-LAZIO, I GOAL

    FEYENOORD-LAZIO 1-0, 64' GIMENEZ | Entrato da pochi secondi sul terreno di gioco al posto di Danilo, l'attaccante messicano approfitta di una situazione di confusione nell'area della Lazio e dello stop di Provedel, travolto da Patric, per realizzare la rete del vantaggio.

  • FEYENOORD-LAZIO, LA MOVIOLA

    Match a ritmo intenso al de Kuip di Rotterdam. L'arbitro Peljto lascia giocare in un paio di occasione al limite, applicando un metro di giudizio molto 'europeo'.

    Molti dubbi sul goal del Feyenoord: Patric viene spinto da Gimenez e travolge Provedel, che resta a terra, con l'attaccante degli olandesi che a porta sguarnita firma l'1-0.

    Giusto il giallo per Lazzari, forse troppo eccessiva la decisione di ammonire Zaccagni per il fallo su Timber. Pedro ammonito per simulazione dopo un contatto con Trauner, mentre Cancellieri si prende il giallo per proteste in un finale ad altissima tensione con la rissa tra Patric e Gimenez.

    Espulsione ingenua nel recupero per Luka Romero, che prima viene ammonito per proteste e poi allontana il pallone con il secondo giallo sacrosanto.

  • FEYENOORD-LAZIO, IL TABELLINO E LE PAGELLE

    MARCATORI: 64' Gimenez (F)

    FEYENOORD (4-1-4-1): Bijlow 6,5; Geertruida 6, Trauner 5,5, Hancko 6, Lopez 5 (46' Hartman 6,5); Timber 6 (92' Weiffer SV); Szymanski 6,5, Kokcu, 6,5, Paixao 5,5 (72' Walemark 6), Dilrosun 6; Danilo 5 (63' Gimenez 7).

    LAZIO (4-3-3): Provedel 6; Lazzari 6 (46' Marusic 5), Casale 6, Patric 5, Hysaj 5,5; Milinkovic-Savic 5,5, Marcos Antonio 6 (67' Cataldi 5,5), Basic 5,5 (68' Vecino 5); Cancellieri 5,5 (81' Romero 4), Felipe Anderson 6, Zaccagni 5,5 (63' Pedro 5,5).

    Arbitro: Peljto

    Ammoniti: Lazzari (L), Zaccagni (L), Pedro (L), Cancellieri (L), Marusic (L), Gimenez (F), Provedel (L)

    Espulsi: Romero (L)